“IL SALOTTO” di Giuseppe Selvaggi

di Antonio Barbalinardo

L’Associazione Regionale dei Pugliesi di Milano, nella serata di giovedì 7 giugno, presso il Salone degli Affreschi di Palazzo Isimbardi, sede istituzionale della Città Metropolitana di Milano, di Corso Monforte, 35, ha presentato l’ultimo libro di Giuseppe Selvaggi dal titolo “IL SALOTTO – Pensieri, parole, opere & omissioni”.

Alla presentazione hanno partecipato: il Generale Camillo de Milato, Presidente dell’associazione Asilo Mariuccia e dell’Associazione Regionale dei Pugliesi; il Professor Giancarlo Martella, Docente dell’Università di Milano, il Giornalista Antonio Sanfrancesco, del settimanale Famiglia Cristiana e il giornalista Gianluca Veneziani, del quotidiano Libero.

02 Esposizione del libroLa presentazione è stata coordinata e moderata dallo scrittore e giornalista Agostino Picicco, Coordinatore delle segreterie di Presidenza dell’Università Cattolica di Milano.

Il moderatore Agostino Picicco, ha introdotto la serata culturale presentando gli oratori e prendendo spunto già dal titolo del libro ha detto: “In questa presentazione si è voluto creare un salotto come quello che si faceva una volta dove in inverno ci si riuniva tutti intorno al braciere e in estate si stava fuori a dialogare all’aperto sotto il perticato”.

Dopo l’intervento della vicesindaca della Città metropolitana, dottoressa Arianna Censi, in cui ha riferito del ruolo anche culturale che svolge l’Amministrazione della Città Metropolitana, è seguito uno intervallo musicale del gruppo “L’Ambra”, gruppo di musica sperimentale che spazia dalla musica classica alla musica moderna e pop.

Tutti gli oratori che hanno partecipato alla presentazione del libro hanno evidenziato, sotto il loro profilo di competenza e professionale, quanto hanno scoperto nel leggere il libro “Il Salotto”, un libro pieno di aforismi.

 Gli oratori
Gli oratori

Il titolo del libro, si presta a essere il salotto che è la stanza o la camera dove si collocano i libri, così possono essere anche la camera da letto, la cucina e perché no anche il bagno dove uno si ferma legge e medita. Tutti gli oratori che, riferendosi all’autore l’hanno chiamato affettuosamente Pino non Giuseppe, hanno riferito che nel libro emerge il sud della memoria, della fantasia migliore dell’autore che lo colloca con lo sguardo non solo al sud di ieri, ma anche a quello di oggi. Inoltre hanno riferito che il suo libro è sì ironico ma tira fuori anche delle situazioni particolari che fa porre delle domande: “Chi sono io, cosa faccio, dove vado”.

Il pubblico presente
Il pubblico presente

Durante la presentazione Ornella Buongiorno e Paolo Rausa hanno letto alcuni brani tratti dal libro, così come ci sono stati alcuni stacchi musicali eseguiti dal gruppo “L’Ambra”.

L’ultimo intervento è stato dell’autore Giuseppe Selvaggi che ha riferito del come e del perché di questo suo ultimo libro “Il Salotto”, un libro dove si pone sempre degli interrogativi, il salotto è un non luogo, è il luogo di se stessi, dove noi ci fermiamo nell’approfondimento della vita che si genera nella casa, il salotto è un idea di coltivazione dell’amicizia. Pertanto il libro è scritto per chi, come lui, pone domande sapendo che le uniche risposte sono nella domanda stessa, inoltre il libro rappresenta anche un viaggio a volte viscerale a tratti ironico attraverso la vita con inciampi, passaggi, è un caleidoscopio di persone e sentimenti, dove alla fine di ogni viaggio, si è pronti a una nuova partenza, un altro viaggio.

L'intervento dell'autore G. Selvaggi
L’intervento dell’autore G. Selvaggi

Chi è Giuseppe Selvaggi, autore del libro “Il Salotto”?

Giuseppe Selvaggi è un milanese d’adozione, di origine pugliese, nativo di Bisceglie, lavora a Milano da quarantacinque anni, vive nell’hinterland milanese, è un bancario di professione, è un attento cultore e studioso delle tradizioni popolari, è un animatore di associazioni culturali e ideatore di eventi e approfondimenti di conoscenza delle culture metropolitane, è un apprezzato conferenziere, collabora con diversi giornali e periodici locali ed ha scritto la prefazione a diversi volumi di saggistica. Giuseppe Selvaggi è autore inoltre di: Milano e il mare dentro; Sopravvivere alla Metropoli; Tempo pittore. Emozioni, spazio, infinito.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *