UN FUTURO PIU’ VERDE PER PIAZZA CASTELLO

di Carlo Radollovich

La sovrintendenza alle Belle Arti ha dato il via libera alla riqualificazione futura di piazza Castello e tutto lascia supporre che, verso la fine del mandato del sindaco Sala, nel 2021, dovrebbero iniziare i lavori relativi. Non vi saranno mutamenti relativi alla viabilità in loco e saranno messi a disposizione fondi per complessivi dodici milioni di euro circa.

Architetti di spicco si occuperanno di questa importante opera che vedrà il concretizzarsi sulla piazza di un’ampia area alberata. Si provvederà poi al collegamento con l’estesa area pedonale sino a piazza San Babila. Insomma, si realizzerà un confortevole percorso per concittadini e turisti di rilevanti proporzioni, assai aperto e arioso.

Contemporaneamente si rinuncerà, almeno in parte, agli strati di pietra calcarea tuttora presenti in piazza Castello, al fine di offrire maggiore spazio al verde, trasformando in sostanza la piazza stessa in un grande parco.

Si creeranno pure mini-percorsi decisamente ecologici, che dovranno armonicamente confondersi con le vedute verso il castello, con l’arricchimento di aree verdi e di piantumazioni di alberi in nutrito numero.

Ma non si è soltanto pensato all’abbellimento di questa area in pieno centro. Anche in altre zone si provvederà a rifare tre piazze e a ristrutturarne una decina. Citiamo ad esempio piazza Sant’Agostino, i cui cantieri potrebbero essere aperti già alla fine di quest’anno; piazza San Luigi, la cui pedonalizzazione sarà completata entro il 2020; piazzale Archinto, ove il freddo spazio destinato alle auto sarà arricchito con molti alberi; piazza delle Arti, ove sarà concesso ai pedoni uno spazio superiore ai 10mila metri quadrati.

Insomma,  si farà di tutto per rendere ancora più bella la nostra Milano, sperando ovviamente che tutte le positività messe in campo non subiscano ritardi o, peggio, probabili restrizioni.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *