A MAGGIO “PIANO CITY MILANO”: QUASI 500 CONCERTI PER OLTRE 50 ORE DI MUSICA

di G.P.

A partire da venerdì 18 e fino a domenica 20 maggio, torna con l’edizione 2018, “Piano City Milano“, il festival musicale – aperto e partecipativo – che trasforma la città in un palcoscenico diffuso a cielo aperto.

“Piano City Milano” è un progetto promosso dall’Associazione Piano City con il Comune, a cura di Ponderosa Music&Art e Accapiù, con il sostegno di Intesa Sanpaolo e di numerosi partner tecnici, e con la partnership di Corriere della Sera e ViviMilano. La direzione artistica del festival di quest’anno è affidata a Ricciarda Belgiojoso e Titti Santini.

Giunto ormai alla sua settima edizione, “Piano City Milano” si riconferma dunque un appuntamento apprezzatissimo sia dai cittadini che dai turisti, e colonna sonora d’eccellenza della primavera milanese. Il programma di quest’anno prevede infatti oltre 50 ore di musica con 475 eventi tra concerti di musica classica, rock, jazz, elettronica, colonne sonore, ma anche lezioni di piano tenute da grandi maestri pronti a svelare i trucchi del mestiere e le storie e gli aneddoti dei protagonisti della tradizione pianistica, e ancora incontri e conferenze con personalità della musica, critici e saggisti.

Come da tradizione di questo festival diffuso, i concerti di “Piano City Milano” saranno tenuti nei più disparati luoghi della città, anche i più impensabili e improbabili, come: cortili, giardini, musei, piazze, teatri, palazzine, biblioteche, università, auditorium, parchi, librerie, scuole e licei, parrocchie, ospedali, hotel, terminal di aeroporti e addirittura presso l’Archivio di Stato.

Quest’anno, inoltre, si aggiungono alla lista delle location inedite di “Piano City Milano” anche: Casa Emergency, la nuova sede dell’associazione fondata da Gino Strada, che sabato 19 maggio ospiterà quattro concerti di musica classica, jazz e contemporanea; la piazza Tre Torri a City Life che domenica 20 alle 18.30 accoglierà il concerto di Silvan Zingg; il Memoriale della Shoah con il concerto di musiche armene di Heghine Rapyan domenica 20 alle 11, e ancora la Biblioteca degli Alberi ai giardini di Porta Nuova, che ospiterà i concerti dei giovanissimi talenti dell’Accademia di Imola; e via della Spiga, che domenica 20 si trasformerà in un palcoscenico a cielo aperto per Mario Mariani, Hélène Berger, Alberto Tafuri, Simone Quatrana.

Vi ricordiamo che il ricco programma dell’edizione 2018 di “Piano City Milano” è consultabile presso il sito ufficiale dell’iniziativa, che vi invitiamo, come sempre, a visitare per saperne di più.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *