ESPINASSE 31: ART FUCKS FASHION

di U.P.

Milano è una delle capitali mondiali della moda insieme a Londra, Parigi e New York. E come sappiamo, il suo cuore è a due passi dal centro, nel cosiddetto “Quadrilatero della Moda”, che va da via della Spiga, a via Montenapoleone, da via Manzoni a Corso Venezia. Ma gli amanti del fashion, durante la settimana della moda che si apre questa settimana, potranno trovare numerose location, anche meno centrali ma non per questo meno interessanti, dove sarà possibile assistere all’esibizione di  nuovi talenti che fanno del mondo della moda un ambiente in continua evoluzione, sensibile alle trasformazioni della società e del costume.

Una di queste è senz’altro l’Artist’s Residency di Espinasse 31, dove tra le novità, c’è da segnalare un fenomeno che si sta sempre più sviluppando e che riguarda la contaminazione del fashion con l’arte, in quanto gli stilisti ormai hanno abbattuto i confini che dividono queste due espressioni creative per arrivare alla realizzazione di capi d’abbigliamento originali e di successo

A questo proposito, segnaliamo la serata evento, che presso Espinasse 31 è prevista per il 22 febbraio, dal titolo: “Art fucks fashion”, dove sulla passerella della galleria, sfileranno artisti di fama internazionale: Leonor Anthony, Antonio Guccione, Leo Castaneda, Simone Monte e Alex Korolkovas

Ecco che gli abiti, ma anche gli accessori, come borsette, stivali, cappelli diventano una forma d’arte “viva” come la definisce Leonor Anthony, reduce dalla Biennale di Venezia. Ma c’è anche chi la pensa come Antonio Guccione, fotografo tra i più conosciuti, per il quale “la moda è solo un sentimento…  e non avrà mai un ruolo comunicativo” come può esserlo l’arte in quanto deve sottostare agli influssi del costume. Di Guccione, insieme alle sue foto, da apprezzare gli originali Skulls, personaggi-teschio, che sono un omaggio alla memoria di grandi artisti del passato, tra cui Frida Kalo, Yves Saint-Laurant e Andy Warhol.

Le foto della brasiliana Simone Monte esposte alla mostra toccano livelli sensuali ed erotici, che sono provocazioni ma anche un modo per far emergere dai vestiti indossati da una donna le forme, le allusioni del suo corpo e il fascino naturale, per preservarne la forza di attrazione anche oltre qualsiasi pur piccola imperfezione.

Anche Alex Korolkovas rende omaggio alla donna nei suoi scatti e ritiene che anche il fashion prenda continuamente ispirazione dall’arte, per lasciarsi sedurre, trovando spunti creativi anche dai messaggi che si trovano nelle strade (street art), nella vita di ogni giorno. Nella serata verrà anche proiettato un video di Leo Castaneda, carico di effetti suggestivi in un ambiente virtuale in cui gli oggetti sono strutturati da dipinti e figure che si fondono con diverse realizzazioni scultoree. (vedasi trailer https://vimeo.com/244154084 )

Ricordate: appuntamento presso la Artist’s Residency di via Espinasse 31 per il 22 febbraio dalle 19 e 30 alle 22 e 30.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *