LICEO IN QUATTRO ANNI ANZICHÉ CINQUE

di Carlo Radollovich

Circa duecento scuole, tra licei e istituti tecnici, si sono candidate per essere ammesse al “liceo veloce”, che punta alla maturità in soli quattro anni.

Le promosse sono per ora novantadue e attendono con impazienza l’auspicato via libera.

Questa innovativa soluzione scatterà in occasione dell’anno scolastico 2018/2019 e pertanto, già con le iscrizioni che si apriranno il 16 gennaio, si potrà salutare l’avvio di questa interessante sperimentazione.

Per quanto riguarda Milano, sono quattro le scuole già autorizzate a fungere da “apripista” e precisamente: il Coreutico (per ballerine/i) Tito Livio, l’Istituto Leopardi, il De Amicis e il Collegio San Carlo.

Per là verità, quest’ultima scuola aveva diplomato gli sudenti secondo la nuova formula già lo scorso anno, così come l’importante novità era stata inizialmente presa in esame dal Beccaria e dal Carducci, ma successivamente bocciata dagli insegnanti.

Per quanto invece concerne il Tito Livio, sottolineiamo che il “liceo veloce” non riguarderà il classico, per il quale verrà mantenuto l’obbligo dei cinque anni. E in effetti, per quanto attiene il latino e il greco, si sarebbe dovuto inaugurare una differente didattica, del tutto nuova, al fine di garantire un programma completo con un anno in meno di insegnamento.

A proposito invece della coreutica, sempre del Tito Livio, la nuova soluzione è qui vista con molta soddisfazione. Infatti, ballerine e ballerini vengono spesso richiesti da società internazionali prima dei 18 anni, rischiando in tale caso di “saltare” l’esame di Stato.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *