60° anniversario di Quarto Oggiaro e 55° della Fondazione Perini

di Antonio Barbalinardo

01 Villa Scheibler oggi
Villa Scheibler oggi

Giovedì 16 novembre 2017 presso la Sala Torretta di Villa Schiebler alle ore 21 inizierà la kermesse delle celebrazioni del 60° anniversario della nascita di Quarto Oggiaro e del 55° anniversario della Fondazione Carlo Perini, a cui seguiranno altri tre appuntamenti: mercoledì 22 novembre, domenica 26 e giovedì 30 novembre p.v .

I quattro eventi sono stati organizzati dal gruppo di lavoro costituitosi per l’occasione e guidati da Aaron Paradiso, Presidente di Vill@perta, da Massimo Pozzi de “I Vecchi Amici di Quarto Oggiaro”, da Antonio Iosa e alcuni membri del Direttivo della Fondazione Carlo Perini.

Gli organizzatori prendendo in prestito il pensiero tratto da “Le fabbriche di bene” di Adriano Olivetti hanno voluto dare il titolo alle celebrazioni di “Comunità in cammino” perché il loro territorio di Quarto Oggiaro è e vuole essere una comunità in cammino.

La storia di Quarto Oggiaro, risale dall’epoca Romana così come riconosciuto da alcuni documenti che riportano il nome già dal 915 d.C. con riferimenti al Castrum Quarto Uglerium o Uglerii.

04 Veduta aerea di Quarto Oggiaro degli anni 70
Veduta aerea di Quarto Oggiaro degli anni ’70

La Quarto Oggiaro di oggi che si vuole ricordare nel sessantesimo anniversario, parte dal 1957 quando ancora l’area era destinata dal Piano Regolatore Generale del 1953 a riserva agricola.

Allora il Comune di Milano, per affrontare il gravoso problema abitativo dell’ondata di emigranti provenienti da ogni parte d’Italia programmò la nascita di nuovi quartieri, così ci fu l’avvio di nuove abitazioni e lo sviluppo di Quarto Oggiaro. Purtroppo allora ci fu uno sviluppo urbanistico privo delle infrastrutture e in particolare nei servizi per gli abitanti.

La buona volontà e lungimiranza di alcuni cittadini del Quartiere, per superare il disagio della mancanza di servizi di socialità e di centri di unione, si organizzò così come fece il pugliese Antonio Iosa che nel 1962 insieme a altri cittadini avviò nello scantinato di via Pascarella 29 il Circolo Culturale Carlo Perini, organizzando incontri, dibattiti e momenti di socialità.

I quattro eventi delle celebrazioni in corso prevedono il seguente programma:

Giovedì 16 novembre alle ore 21 presso la Villa Scheibler, ci sarà la presentazione di Aaron Paradiso, Presidente di Vill@perta, che racconterà la storia dei fontanili, dei borghi che diedero casa a personaggi come Ludovico il Moro, il Petrarca, Giorgio Giulini e gli Scheibler.

?
Particolare di Quarto Oggiaro degli anni ’90

Mercoledì 22 novembre, con una rassegna di foto e video curata da Massimo Pozzi de “I Vecchi Amici di Quarto Oggiaro” presenterà il quartiere nella sua evoluzione da campagna agricola a periferia, con la testimonianza diretta di chi quel cambiamento l’ha vissuto da cittadino di Quarto Oggiaro.

Domenica 26 novembre ci sarà la doppia celebrazione, del 55° anniversario della Fondazione Carlo Perini che avvio la sua storia nel 1962 e del 60° anniversario della nascita del quartiere popolare avviato proprio nel 1957. Questo speciale appuntamento si svolgerà nella Sala Torretta di Villa Scheibler dalle ore 16 con molte sorprese per i cittadini. In tale momento ci sarà la presentazione del volume della Fondazione Perini “Cinquantacinque anni di storia e di attività: ieri Circolo Culturale Carlo Perini 1962 – 2017”, con l’incontro-dibattito che vedrà la partecipazione di Roberta Osculati, Presidente della Commissione Periferie del Comune di Milano, di Simone Zambelli, Presidente del Municipio 8, di Angelo Dani Vicepresidente del Municipio 8, di Fabio Galesi Presidente del Consiglio di Municipio 8, di Antonio Iosa Presidente della Fondazione Carlo Perini e di Aaron Paradiso, Presidente di Vill@perta.

02 Il programma di Comunità in Cammino
Il programma di Comunità in Cammino

All’interno dell’evento si potrà visitare la mostra di pannelli della Fondazione Carlo Perini e la mostra fotografica di “I Vecchi Amici di Quarto Oggiaro”.

Infine giovedì 30 novembre ci sarà la serata di chiusura di questa serie di eventi con un momento di rilancio della progettazione sociale della “Comunità in cammino” di Quarto Oggiaro.

Molti saranno gli ospiti dei quattro eventi quali artisti, giornalisti, fotografi e videomaker che hanno svolto progetti artistici e realizzato inchieste su Quarto Oggiaro che racconteranno cosa e come vedono loro Quarto Oggiaro  oltre il ponte così come si diceva una volta “oltre il  ponte Palizzi”.

Gli organizzatori riferiscono che i quattro incontri-eventi saranno come quattro ponti che separano sì Quarto Oggiaro da Milano, ma la connettono alla sua profonda radice storica; quattro momenti pubblici per incontrarsi e riscoprirsi Comunità anche nella fragilità del nostro tempo, ma nella felicità del riscatto d’intere famiglie, che da sempre compongono il tessuto del territorio di Quarto Oggiaro che non è solo una periferia, ma che è prima di tutto una comunità viva e in cammino.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *