Una musica per San Michele Arcangelo

Nella suggestiva chiesa di San Michele Arcangelo di Caviglià, risalente alla seconda metà del Settecento, sabato 30 settembre, c’è stata la commovente inaugurazione della  prima statua automata (vedi articolo del 2 ottobre) chiusa con la delicata e assai espressiva musica, composta dal Maestro Gianmario Liuni. La musica sacra, apprezzata anche per le doti della talentuosa mezzosoprano Eleonora D’Ettole, accompagnata da esperti musicisti, ha letteralmente incantato tutti i presenti. La riproponiamo volentieri ai nostri lettori e aggiungiamo qui di seguito alcune significative puntualizzazioni pervenuteci dallo stesso Maestro:

“Ho accolto con grande gioia ed entusiasmo la proposta del mio amico Don Adriano Bregolin, parroco della chiesa di San Michele in Cavaglià (Bi), e del promotore dell’iniziativa Sergio Catto, di comporre, per la “Inaugurazione e Benedizione della Statua Automata di San Michele Archangelo”, una musica dedicata al santo che invochiamo contro gli spiriti avversi. Ho pensato ad un canto che potesse essere comunitario, corale, e come testo mi sono rifatto alla popolarmente diffusa preghiera della tradizione cristiana cattolica, composta da Papa Leone XIII nel 1884, nella sua versione in italiano. Ricordo qui che Papa San Giovanni Paolo II, nel 1994, disse riguardo alla preghiera a San Michele: «Anche se oggi questa preghiera non viene più recitata al termine della celebrazione eucaristica, invito tutti a non dimenticarla, ma a recitarla per ottenere di essere aiutati nella battaglia contro le forze delle tenebre e contro lo spirito di questo mondo». Sono sempre felice di mettere la mia musica al servizio della fede e della devozione.

Inserisco qui la partitura del canto e la musica, che potete ascoltare direttamente dal sito o scaricare sul vostro dispositivo.

http://www.gianmarioliuni.it/index.php?option=com_content&view=article&id=3&Itemid=113&lang=it

Ringrazio tutti i musicisti coinvolti e soprattutto la bravissima mezzosoprano Eleonora D’Ettole per la splendida esecuzione.

Gianmario Liuni”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *