Uno sparo ha colpito il Conducente del Radiobus ATM.

di  Antonio Barbalinardo

Abbiamo letto nei giorni scorsi quanto riportato da alcuni media, dell’ennesimo episodio verificatosi nella tarda serata di lunedì 21 scorso circa lo sparo che ha colpito il Radiobus dell’ATM. La cronaca dell’accaduto riferiva di un conducente del Radiobus Atm, Azienda Trasporti Milanesi, rimasto ferito al volto a causa della rottura del vetro infranto da un colpo di pistola. L’episodio si è verificato nei pressi della stazione metropolitana di Molino Dorino M1, il colpo ha coinvolto il conducente del Radiobus e un’altra persona che passava nei pressi. Purtroppo sono molti gli episodi violenti che coinvolgono i diversi conducenti durante lo svolgimento del servizio pubblico, in particolare nelle ore serali e notturne. Purtroppo, tali episodi sono un grosso problema sia per l’Azienda Trasporti Milanese che per l’Amministrazione Comunale di cui l’Azienda fa parte. Quello che però vorrei porre all’attenzione dei lettori non sono solo i gravi episodi verso i conducenti dell’ATM, ma vorrei riflettere sul fatto che molto spesso alcuni cronisti diffondono notizie che, nella loro immediatezza di cronaca, non sono sempre precisi perché confondono spesso parti di Quartieri e del territorio stesso dove si verificano gli atti di violenza. La Rai nella cronaca del telegiornale delle ore 8,00 di mercoledì 23 agosto ha riferito che l’episodio dell’ATM si era verificato nel territorio milanese di Quarto Oggiaro, mentre nella realtà l’episodio è accaduto in un’altra parte della città: nei pressi di Molino Dorino. Anche se entrambi i Quartieri appartengono al Municipio 8, sono tra loro molto distanti.

Mi preme riferire che molto spesso alcuni servizi di cronaca delle emittenti televisive, riportano che i vari episodi di cronaca delinquenziale, come spaccio di droga o di cronaca nera, anche se accadono in un altro territorio milanese e anche lontano, purtroppo come luogo dell’accadimento viene spesso indicato Quarto Oggiaro, dando così un’immagine distorta del quartiere e del territorio stesso. Ritengo doveroso segnalare ai cronisti delle varie emittenti televisive, che è sempre opportuno e corretto, anche per deontologia professionale non menzionare e denigrare un territorio che da anni continua ad essere attivo, propositivo, dinamico culturalmente e socialmente per togliersi di dosso quell’etichetta e marchio che riguardava gli anni ’80, ’90 e inizi anni 2000, dove Quarto Oggiaro veniva definito dai “media” solo come un quartiere dormitorio e disagiato. Oggi non è più così, se disagio c’è riguarda in particolare l’occupazione giovanile, ma questo è un disagio non solo delle periferie e non solo milanese, ma di tutto il nostro Paese.

Villa Scheibler
Villa Scheibler

In tutto il territorio del Municipio 8 ci sono moltissime associazioni che contribuiscono alla crescita sociale e culturale del territorio, e in particolare a Quarto Oggiaro, sono molto attive e impegnate come l’Associazione Quarto Oggiaro Vivibile, l’Associazione Noesis, lo SpazioAgorà, L’Associazione Social Life, l’Arci di Quarto, Save the Children di Quarto, l’Acli SantaLucia, L’Anpi di Quarto, la Fondazione Carlo Perini e tante altre iscritte all’Associazione Vill@perta e alla Casa delle Associazioni presso la sede di Villa Scheibler dove tutte contribuiscono alla costruzione del benessere comune del territorio di Quarto Oggiaro e del Municipio 8. Quarto Oggiaro è comunque un territorio uguale a tutti gli altri quartieri periferici di una qualsiasi altra grande città che nel corso degli ultimi anni è stato completamente migliorato, riqualificato nel suo tessuto territoriale e nella vita sociale stessa con il lavoro svolto dalle istituzioni comunali e dal Municipio in stretta collaborazione con il mondo dell’associazionismo sociale, culturale e sportivo.

 I Rappresentanti dell'associazioni e del Municipio 8 incontrano la presidente Laura Boldrini
I Rappresentanti dell’associazioni e del Municipio 8 incontrano la presidente Laura Boldrini

Per questo motivo a Quarto Oggiaro gli è stato riconosciuto questo nuovo percorso qualificativo e il 17 luglio scorso una delegazione di cittadini del Municipio 8 composta dai rappresentanti di alcune associazioni del territorio di Quarto Oggiaro, accompagnati dal presidente di Municipio 8 Simone Zambelli, dal presidente del Consiglio di Municipio 8 Fabio Galesi, dall’assessore di Municipio 8 alla Cultura Educazione e Sport Giulia Pelucchi e da diversi Consiglieri di Municipio sono stati ricevuti dalla presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini. Pertanto sarebbe auspicabile e bello, che i cronisti delle emittenti televisive riconoscessero l’errore fatto e rettificassero il riferimento della notizia o della località stessa, riferita o pubblicata.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *