AGOSTO A MILANO: MEGLIO CON L’APERTURA DEI NEGOZI?

di Carlo Radollovich

Sino a pochi anni fa, Milano era considerata una sorta di deserto per quanto riguardava l’apertura dei negozi nel corso del mese di agosto. I turisti, ma anche e soprattutto gli abitanti della città, si lamentavano frequentemente per la scarsa presenza di esercizi aperti, amara situazione che costringeva spesso le persone a inventarsi nuovi percorsi a piedi, con la speranza di poter effettuare acquisti di pane, latte e giornali non troppo lontano, evitando code e qualche disagio presso i supermercati.

Ora, sembra che certe attività commerciali, in particolare quelle ritenute necessarie per la vita di tutti i giorni, vogliano abbassare le saracinesche con minore frequenza rispetto al passato. Infatti, rispetto allo scorso anno, le statistiche ci dicono che i negozi aperti nel mese di agosto sono aumentati del 20 per cento.

Sul portale Internet del Comune è stata riportata una lunga serie di indirizzi con utili informazioni per coloro che sono rimasti in città. Certo, non tutti i rioni milanesi possono godere di identiche facilità di “reperimento” di negozi aperti, ma si tratta pur sempre di un miglioramento generale della situazione che rida’ aumentato comfort alla cittadinanza.

E va riconosciuto anche un altro merito: numerosi milanesi non concentrano più le ferie ad agosto come in passato. Grazie alle vacanze mordi e fuggi o alla possibilità di frazionare il tempo libero, la popolazione agostana si fa via via più massiccia ed è perciò conseguenziale che l’attività dei negozi, avvertendo la presenza di molte più persone in città, non restino insensibili ad una domanda che cresce. Vi è tra l’altro il miraggio di un una ripresa delle vendite relative al periodo estivo, dopo anni decisamente magri per colpa di una pesante crisi che a tutt’oggi non può ancora dirsi risolta.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *