Al Mediolanum Forum di Assago si è svolto il Congresso Internazionale dei Testimoni di Geova

di Antonio Barbalinardo

Dalla mattinata di venerdì 21 luglio 2017 fino al pomeriggio di domenica 23 luglio scorso presso il Mediolanum Forum di Assago, si è svolto il Congresso Internazionale dei Testimoni di Geova.

Il Mediolanum Forum di Assago, in genere ospita eventi ludici ricreativi, musicali e sportivi, dove puntualmente l’area è presidiata da molti Agenti delle Forze dell’Ordine per controllare e mantenere l’ordine e la sicurezza.

Durante le tre giornate di Congresso Speciale dei T.G., non c’è stato bisogno di tale attenzione da parte delle diverse Forze di Polizia Locale e di Stato, poiché il popolo dei Testimoni di Geova è un popolo pacifico, rispettoso delle regole di comportamento, di grande fede e molto fraterno, pertanto a mantenere l’ordine e il regolare funzionamento di questo grande evento sono bastati i circa trecento volontari, Testimoni di Geova, tra cui: uscieri, addetti alla sicurezza, alla pulizia, all’accoglienza, all’assistenza sanitaria. Tutti costoro hanno consentito ai presenti di avere un sereno momento d’incontro di fede e fratellanza e senza bisogno dell’utilizzo dei metal detector per il controllo agli accessi.

Il numero dei partecipanti al Congresso nelle diverse giornate è stato di un crescente numero, con la massima presenza avutasi domenica 23 con oltre 13.300 presenti di 120 Congregazioni di diversi Paesi della Lombardia e altre Regioni italiane, oltre a 2200 delegati stranieri provenienti da USA, Croazia, Francia, Spagna, Albania e Svizzera.

Il tema del congresso è stato «Non ti arrendere!», ispirato al tema biblico riferito alla moglie di Lot. Il racconto biblico fa riferimento alla famiglia di Lot. Un angelo mandato da Dio disse a Lot e la sua famiglia di abbandonare la città senza voltarsi indietro. La moglie di Lot disubbidì al comando di Dio e guardò indietro, compiangendo i beni materiali lasciati e immediatamente divenne una statua di sale. Il significato del messaggio biblico sta nell’avere la piena fiducia verso Dio Padre Geova e non nelle effimere cose materiali.

Nei pomeriggi dei tre giorni congressuali, tra un simposio e l’altro è stato proiettato il film “Ricordate la moglie di Lot”, film suddiviso in tre parti, proiettato una per ogni giorno, dove la morale è che chi ubbidisce a Geova Dio si salverà mentre chi non ubbidisce perderà la vita, così come è successo alla moglie di Lot.

Il primo giorno venerdì 21 dopo il cantico e la preghiera, la mattinata congressuale è stata aperta dal discorso del presidente dell’assemblea Renzo Tava. Sono poi seguiti diversi simposi condotti dai vari fratelli anziani di congregazione, dai ministri di culto e sorveglianti di circoscrizione che si sono alternati negli interventi. Sono state ascoltate anche delle testimonianze di alcuni fratelli e sorelle delle diverse congregazioni che in base al tema affrontato hanno raccontato la propria esperienza.

Una panoramica dei delegati stranieri
Una panoramica dei delegati stranieri

Nel corso delle tre giornate congressuali sono stati esposti 8 interessati simposi, momenti di fede, di testimonianza, di formazione e d’insegnamento. I Simposi hanno toccato diversi temi come “Continuiamo a predicare senza posa”, discorso che ha affrontato il tema della testimonianza pubblica. I presenti sono stati incoraggiati a continuare a predicare senza timore, perseverando nonostante opposizione e persecuzione fisica, come sta tutt’oggi succedendo in Russia, Eritrea e in Corea del Sud dove molti Testimoni di Geova sono perseguitati e arrestati a causa della loro fede in Geova.

Intervento Assistente Comitato Formativo Mondiale William Malenfant
Intervento Assistente Comitato Formativo Mondiale William Malenfant

Nella giornata di sabato 22 luglio, c’è stato il momento molto atteso da tutti i presenti ovvero il Battesimo che è stato preceduto dall’intervento del Fratello William Malenfant, Assistente al Comitato d’Insegnamento della sede mondiale dei Testimoni di Geova di Warwick, una cittadina dello stato di New York (U.S.A), dove dall’inizio del 2017 è sorta la nuova sede mondiale dei Testimoni di Geova, trasferitasi da quella che è stata la precedente sede storica di Brooklyn, New York.

Il Fratello William Malenfant ha rivolto le due consuete domande che sono poste in simili occasioni ai candidati al Battesimo. Tutti i candidati al Battesimo in corteo si sono spostati negli spogliatoi, dove hanno indossato il costume da bagno e sono stati accompagnati all’esterno, dove c’era la piscina predisposta per tale importante momento di fede.

Il rito del Battesimo dei Testimoni di Geova
Il rito del Battesimo dei Testimoni di Geova

Così i candidati al Battesimo sono stati pubblicamente immersi nell’acqua in simbolo della loro dedicazione a Geova Dio. Il Battesimo è stato seguito dalla gioia, dagli applausi e dall’entusiasmo degli amici e parenti dei nuovi battezzati. Si sono battezzate 67 persone: 35 donne e 32 uomini, il più giovane aveva 11 anni e il più adulto 78 anni, così i nuovi battezzati sono entrati a pieno titolo nella Congregazione Cristiana dei Testimoni di Geova diventando così fratelli e sorelle nella fede. Va riferito che come a Milano e in altre città italiane nella giornata di sabato 22 luglio si sono battezzate 518 persone di ogni età e sesso.

Nel pomeriggio di sabato ci sono stati due simposi: “Imitiamo quelli che hanno perseverato” e “La creazione ci insegna la perseveranza”, uno di questi interventi è stato presentato dal rappresentante di zona Stefano Bertini.

Dopo tale Simposio è seguito un momento di riflessione molto bello e bene esposto dal tema “Bambini, la vostra perseveranza rende felice Geova”, momento dedicato ai bambini condotto dal Fratello David Splane, Membro del Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova degli USA, intervento in lingua inglese tradotto in simultanea in italiano.

Ogni giorno di congresso è stato dedicato alla preghiera, con riflessioni e meditazioni specifiche, il primo tema affrontato venerdì mattina “Non smettiamo di fare ciò che è eccellente”, quello di sabato “Rallegratevi nella speranza. Perseverate nella tribolazione” e quello di domenica “Corriamo con speranza”.

Intervento conclusivo Membro Direttivo Mondiale David Splane
Intervento conclusivo Membro Direttivo Mondiale David Splane

Nel pomeriggio di domenica, è seguita la terza parte del filmato “Ricordate la moglie di Lot”, film in chiave moderna seguito dal discorso conclusivo del Fratello David Splane che ha sviluppato il tema del filmato e ha incitato i partecipanti a mettere al primo posto l’amore verso Geova Dio. Il Fratello David Splane, ha riferito di essere molto contento di come si è svolto il congresso, con tutti gli sforzi che sono stati fatti per portare a questo risultato, un congresso svoltosi con grande successo, ringraziando tutti i volontari che si sono prodigati e impegnati affinché tutto potesse svolgersi in ordine, in armonia e fratellanza.

 Una panoramica dei partecipanti al Congresso dei TG
Una panoramica dei partecipanti al Congresso dei TG

I discorsi pubblici sono stati seguiti in diretta streaming da 93853 persone collegate da 17 località italiane. I tre giorni del Congresso Internazionale dei T.G. si sono conclusi con il saluto di tutti i partecipanti italiani uniti agli oltre 2200 delegati stranieri in un momento di festa con canti, striscioni di saluti, abbracci, baci e scambi d’indirizzo, seguito il tutto dallo sventolio di fazzoletti colorati che dal parterre seguiva quasi ad onda fino alla parte alta, lungo tutto il perimetro interno del forum. Così è terminato l’evento congressuale dei Testimoni di Geova a Milano in una bella cornice colorata del Mediolanum Forum di Assago, in un clima gioioso, festoso e di fratellanza, il tutto alla lode di Dio Padre Geova, così come più volte è stato riportato e riferito dagli oratori che si sono susseguiti nei momenti di comunione fraterna e di fede.

Quello che mi ha molto colpito è stato vedere persone gioiose con gli occhi lucidi di gioia in uno sguardo diretto l’uno con l’altro non d’indifferenza, ma di condivisione.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *