“QUESTA E’ UNA VECCHIA AMICIZIA”: RIPARTE LA CAMPAGNA PER L’ADOZIONE DI ANIMALI

di G.P.

La LAV – Lega Anti Vivisezione, insieme al Comune, e con la collaborazione dei Sindacati pensionati CGIL, CISL e UIL ha dato il via alla seconda edizione di “Questa è una vecchia amicizia“, la campagna di sensibilizzazione per l’adozione di cani e gatti adulti, rivolta in particolar modo alla popolazione anziana e alle famiglie con bambini.

Al momento sono rispettivamente 15 e 57 i gatti e i cani in età avanzata ricoverati presso il Parco Rifugio Canile-Gattile di via Aquila 57. Nel corso del 2016 a fronte di 230 ingressi di gatti randagi nella struttura, vi sono state 185 adozioni. Estremamente equilibrato si è mantenuto anche il bilancio per questi primi sei mesi di attività del 2017, dato che ai 94 ingressi hanno fatto seguito 95 uscite. Per quanto riguarda i cani, invece, nello scorso anno vi sono stati 220 ingressi e 225 uscite. Nel primo semestre del 2017, invece, su 122 ingressi, si sono registrate 92 uscite.

Ricavato da un’ex cascina completamente ristrutturata in zona Forlanini e circondata dal verde, il Parco Rifugio Canile-Gattile si sviluppa su una superficie complessiva di oltre 35mila metri quadrati e si configura come un modello di eccellenza per le altre realtà nazionali ed europee, soprattutto per la tenacia con cui contrasta il crudele ed incivile fenomeno degli abbandoni e la costanza con cui promuove le adozioni di animali randagi, cuccioli e adulti.

E proprio la campagna “Questa è una vecchia amicizia” – giunta quest’anno alla sua seconda edizione – mira a far trovare una nuova e accogliente casa a tutti quei cani e gatti, rispettivamente sopra gli 8 e i 12 anni, ospitati presso il rifugio. Accogliere nella propria abitazione un animale anziano, oltre ad essere un gesto di civiltà, perchè aiuta a contrastare il randagismo e permette alla bestiola di vivere gli ultimi anni della propria vita circondato dall’affetto e dalla protezione del suo nuovo padrone, fa bene anche alla propria salute: un animale adulto, infatti, è già addomesticato, conosce bene le regole della convivenza, è molto più semplice da gestire rispetto ad un cucciolo e, di conseguenza, richiede molto meno dispendio di energie per curarlo; senza contare l’enorme senso di riconoscenza e gratitudine che si ricevono dal proprio nuovo “vecchio amico”, il quale – dopo aver sofferto in passato per l’abbandono – potrà sentirsi ancora una volta amato e ben voluto.

Chi fosse interessato ad adottare un cane o un gatto adulto, può compilare il form direttamente sul sito ufficiale dell’iniziativa, oppure chiamare il numero 06 4461325, o ancora scrivere una mail a info@lav.it.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *