Inaugurazione della Biblioteca di Quartiere presso la Scuola Media di via Sapri 50

 di  Antonio Barbalinardo

Nel pomeriggio di giovedì 15 giugno scorso, nello storico quartiere di Certosa – Garegnano è stato aperto ai cittadini del territorio e agli utenti del plesso scolastico di Via Sapri, 50 una nuova e atipica biblioteca, una biblioteca sui generis, ma molto bella. Non la normale e classica biblioteca all’avanguardia, ultra accessoriata e informatizzata, qui l’allestimento e l’arredamento è stato realizzato dal recupero dei vecchi mobili, cassettiere, banchi e altri oggetti d’arredamento in disuso della stessa scuola, arredi che sono stati recuperati e riportati a nuova vita ristrutturati e riadattati al nuovo uso espositivo della biblioteca.

L'ingresso della Biblioteca
L’ingresso della Biblioteca

La nuova biblioteca della Scuola media di Via Sapri, è stata allestita in tempo di record negli ultimi giorni dell’anno scolastico grazie alla poliedricità del Dirigente scolastico professor Angelo Lucio Rossi, alla vicepreside professoressa  Rossella Viaconzi, alle insegnanti del plesso scolastico con la collaborazione degli alunni delle classi Primarie e Secondarie del plesso stesso nonché dei genitori degli alunni.

È opportuno fare riferimento alla locandina dei giorni scorsi che presentava il progetto d’avvio con la pianificazione dei lavori e che poneva la domanda: <Pronti per costruire “LA BIBLIOTECA DI QUARTIERE ?” >.

 L'arredamento della biblioteca
L’arredamento è stato realizzato dal recupero dei vecchi mobili, cassettiere, banchi e altri oggetti d’arredamento in disuso della stessa scuola

La risposta è stata positiva poiché c’è stato subito la disponibilità degli alunni con i genitori, degli insegnanti, dei falegnami e di alcuni docenti del Politecnico di Milano, hanno inoltre aderito e collaborato anche alcuni ragazzi immigrati, ospiti presso la Caserma Montello di via Caracciolo.

Va riferito che l’intero progetto è nato anche grazie alla collaborazione con il “Progetto CULT”, già attivo nel nostro territorio da alcuni anni dove ha messo le basi in una progettualità di valorizzazione e recupero delle periferie partendo proprio da via Catullo, progetto finanziato dalla Fondazione Cariplo e coordinato da alcuni docenti del Politecnico di Milano, quali il professor Gabriele Pasqui con la collaborazione di Alessandra Marsiglia e Linda Cossa. Al progetto della Biblioteca ha partecipato anche l’Associazione del Gruppo Sportivo Pareto, sempre attento, presente e collaborativo a tutti gli eventi scolastici.

Il giornalista Gian Piero Scevola già storico arbitro di calcio, in un incontro con il dirigente professor Rossi si rese disponibile a offrire 5000 libri alla biblioteca scolastica così è stato arricchito il patrimonio librario della nuova Biblioteca di Quartiere.

Il-professor-D.-Biccirè-pesenta-il-Quintetto-Pareto
Il professor D.Biccirè pesenta il Quintetto Pareto

L’inaugurazione è stata preceduta dal concerto di flauto traverso del “Quintetto Pareto” diretto dal professor Daniele Biccirè, che con il suo lungo corso, di diciassette anni d’insegnamento di musica presso la Scuola di via Sapri ha fatto crescere diversi allievi che hanno proseguito gli studi musicali.

All’inaugurazione erano presenti moltissimi genitori e alunni del plesso, diversi rappresentanti dell’associazionismo del territorio, tra cui l’operatore culturale Roberto Gariboldi, era presente anche la dottoressa Cinzia Rossi Responsabile della Biblioteca Accursio.

In rappresentanza dell’Assessore all’Istruzione del Comune di Milano era presente il dottor Giovanni Del Bene Coordinatore del Progetto Scuole Aperte del Comune di Milano.

Il-taglio-del-nastro-inaugurale
Il taglio del nastro inaugurale

Il taglio del nastro inaugurale è stato fatto dal Provveditore agli Studi di Milano il dottor Marco Bussetti, dal Dirigente scolastico Angelo Lucio Rossi, dal professor Gabriele Pasqui e dal giornalista Gian Piero Scevola.

Dopo tutti i presenti hanno potuto visitare la nuova biblioteca e vedere l’atipico allestimento e alla fine gustare un ricco buffet.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *