Affordable Art Fair: l’arte contemporanea come non l’avete mai vista

di Ugo Perugini#

Cos’è Affordable Art Fair? E’ la fiera dell’arte contemporanea a prezzi davvero molto accessibili. E non è un’affermazione tanto per dire perché i prezzi sono decisamente abbordabili e adatti a tutte le tasche (al massimo si arriva a 6000 euro).

L’arte, finalmente alla portata di tutti, con la possibilità di acquistare lavori che possono incrementare il loro valore nel tempo, oltre a rendere più bella e piacevole la nostra abitazione, il nostro ufficio, i luoghi in cui viviamo La sede della manifestazione, che si terrà dal 10 al 12 febbraio, è  presso il Superstudio Più di via Tortona 27. 

Se non siete stati alle precedenti edizioni dell’evento che hanno visto oltre duecentomila partecipanti in tre giornate, vi conviene andare, non solo perché sono presenti ben 85 gallerie nazionali e internazionali, ma anche per l’ambiente che è animato e frequentato da personaggi e artisti di tutte le tendenze, senza dimenticare anche quelli più noti come Michelangelo Pistoletto, Enrico Castellani, Ugo Nespolo, Gisetta Fioroni, Altan, Toccafondo, Paul Kostabi che hanno dato la loro adesione.

Tra i giovani segnaliamo Enrico Macchiavello, Mirko Baricchi, Enrico Pambianchi, Gianmario Giannetti, Pep Marchegiani e Iabo. Oltre ai talenti emergenti tra cui  Simone Geraci, Anna Turina, Cristian Ber, Tea Falco e Alan Borguet.

Courmes Thierry
Courmes Thierry

Non è necessario acquistare, anche chi vuole curiosare può farlo liberamente, cominciando a conoscere quello che si sta muovendo nell’ambito di un settore mai così vivo e creativo come quello dell’arte contemporanea.

Erich Munsch
Erich Munsch

Qualche consiglio sui percorsi da fare. Si possono vedere le sezioni Milano Contemporary, dove si presentano le gallerie milanesi aperte tutto l’anno che offrono le loro proposte; tra queste non possiamo non citare Carré d’Artista, che sarà presente con alcuni suoi artisti di punta: Cristina Fornarelli, Gaia Roma, Courmes Thierry, Erich Munsch; la sezione Main, dove accanto alle Gallerie con esperienza, si potrà visitare anche le new entry provenienti da tutto il mondo, tanto per dare un’idea: Giappone, Messico, Singapore, Corea. Ma non mancheranno, come gli altri anni, le sezioni Fotografia e Young dove alcuni giovani selezionatori sceglieranno nuovi talenti. La mostra di opere che ne scaturirà si chiamerà “Quando, quando, quando”.

Ma l’arte moderna è anche estro, improvvisazione, performances e sarà possibile assistere a sfide tra street artist che si esibiranno con bombolette spray e pennelli, iniziativa promossa da birra Warsteiner, che cura anche una collezione privata di opere degli artisti in tutti i locali di questo brand. Vi saranno, inoltre, talk, workshop, laboratori creati per i bambini, oltre a laboratori tattili e sensoriali per esplorare la realtà non con gli occhi ma con il tatto e l’udito. In questo settore, sarà presente l’artista non vedente Felice Tagliaferri, ambasciatore della Onlus CBM Italia.

Per avere un’idea dei diversi percorsi che è possibile effettuare in fiera consigliamo di dare un’occhiata prima al sito ufficiale www.affordableartfair.com

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *