OLIO OFFICINA FESTIVAL 2017

di Stefania Bortolotti

Energia! Olio in movimento, è questo il tema portante della sesta edizione di “Olio Officina Festival”, la tre giorni incentrata sull’olio e i condimenti, ideata e diretta da Luigi Caricato.

Dal 2 al 4 febbraio al Palazzo delle Stelline – in Corso Magenta 61 – l’olio è l’assoluto protagonista di incontri, dibattiti, degustazioni guidate, mostre, finger food e spettacoli, con un nutrito numero di relatori e il contatto diretto e il racconto in prima persona di chi l’olio lo vive direttamente sulla propria pelle, producendolo e presentandolo sul mercato.

Con il consueto sguardo aperto, appassionato e a volte provocatorio, ma sempre orientato a costruire positività, a “Olio Officina Festival” si parlerà delle proprietà dell’olio extra vergine di oliva e del modo di impiegare tale materia prima in cucina, partendo dai diversi oli con i loro variegati e compositi profili sensoriali. Non c’è tuttavia solo lo spazio edonistico, c’è modo anche di affrontare temi inerenti l’economia senza trascurare gli aspetti più insidiosi della burocrazia, arrivando così a valutare lo stato di salute globale del comparto oleario.

A “Olio Officina Festival” non c’è spazio dunque solo per le parole, ma si faranno concrete proposte per semplificare le leggi relative all’etichettatura, importantissimo biglietto da visita di ogni bottiglia. La proposta è di giungere a un “Visto, si stampi!” consentendo alle aziende la certezza del diritto, senza che restino vittime delle contraddittorie interpretazioni da parte dei molti organismi di controllo.

Si farà inoltre il punto della situazione intorno a problematiche sempre al centro dell’attenzione, come nel caso della Xylella, oltre poi a tornare sul tema dell’olio di palma, chiedendoci se faccia davvero male, così come si dice di recente, o si tratta solo di una colossale bufala, tutta italiana.

Per il programma: www.olioofficina.com

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *