“CINETECA 70″: UN 2017 RICCO DI INIZIATIVE PER FESTEGGIARE I 70 ANNI DELLA CINETECA DI MILANO

di G.P.

Per celebrare i 70 anni dalla sua creazione, la Fondazione Cineteca Italiana lancia per il 2017 “Cineteca 70″, un programma lungo un anno di iniziative, rassegne, convegni, mostre e percorsi museali a tema cinematografico.

Il progetto – organizzato in collaborazione con Comune e MIBACT, Direzione Generale Cinema, con il patrocinio di Regione Lombardia e sostenuto da SIAE, Società Italiana degli Autori ed Editori – si pone come obiettivo di promuovere la cultura cinematografica coinvolgendo il maggior numero di persone, dai cinefili incalliti ai più semplici appassionati, dalle famiglie alle scuole, con un particolare occhio di riguardo verso il pubblico più giovane, per far scoprire e riscoprire a tutti la ricchezza del linguaggio audiovisivo.

Presso lo Spazio Oberdan di viale Vittorio Veneto, per tutto il 2017, si terrà la rassegna filmica “Cineteca 70: 70 film della storia del cinema“, con una selezione di pellicole di epoche e tematiche diverse, ma egualmente memorabili. Solo per citarne alcuni film: “Giulietta degli Spiriti” di Fellini, “La mano dello straniero” di Soldati, “L’uomo che ride” di Leni, “I giorni dell’ira” di Valerii e “L’amico di famiglia” di Sorrentino.

Al MIC, invece, sarà in programma la rassegna “L’Italia in 70 film“, dove a cicli di 7 film per volta verrà coperto ogni decennio dal 1947 fino al 2017. Sette saranno anche le mostre organizzate nel foyer dello Spazio Oberdan, con materiale storico come foto di scena, poster, locandine, ritratti in bianco e nero dei grandi divi e dive del muto: si parte con la mostra dedicata a Luigi Comencini intitolata “Luigi Comencini, Italia 1945-48. Scatti eseguiti dal regista“, per poi proseguire con l’esposizione di foto dal set di “Rocco e i suoi fratelli” di Luchino Visconti, “Cinemology, le icone della storia del cinema a cura dello studio grafico milanese H57“, “Omaggio a Marilyn Monroe, le foto di scena di un film mitico: Bus Stop“, “Prima Guerra Mondiale, immagini dal fronte“, “Insoliti manifesti cinematografici svedesi” ed infine “Alberto Lattuada, gli scatti realizzati a Matera sul set del film La lupa“.

Presso l’archivio storico della Cineteca Italiana di via Sammartini, invece, sarà inaugurata una nuova biblioteca, realizzata grazie ai numerosi materiali del Fondo Morando Morandini, con migliaia di libri, riviste, articoli, lettere e appunti appartenuti al grande critico scomparso nell’ ottobre 2015 e donati dalla famiglia alla cineteca.

Nel corso dell’anno di festeggiamenti saranno numerosi anche i bandi e i concorsi rivolti a giovani filmaker e aspiranti futuri registi, come quello per la realizzazione di corti di 7 minuti o cortissimi di 70 secondi, o “70 interviste” per i cui i giovani diplomati presso il Centro Sperimentale di Cinematografia lombardo e le Scuole Civiche realizzerrano 70 brevi interviste di 70 secondi ad adulti e ragazzi basate sulla domanda “Quando pensi al numero 70, o al traguardo dei 70 anni, che cosa ti viene in mente?“.

Non mancheranno inoltre incontri e convegni in città, come quello ad ingresso libero intitolato “The future behind cinema. Images in the age of immaterial”, che si terrà dal 22 al 24 marzo 2017 presso il MIC, con la partecipazione di ricercatori e storici di livello internazionali. Per maggiori informazioni sul programma completo di “Cineteca 70″ e per rimarenere aggiornati sulle eventuali variazioni, Vi invitiamo a visitare il sito della Fondazione Cineteca Italiana.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *