Alla scoperta del Parco Sempione: gli alberi come non li abbiamo mai visti

di Ugo Perugini #

Esce per i tipi della Scalpendi Editore il primo di nove volumetti che illustrano le aree verdi della città. Si comincia con il Parco Sempione: curiosità, segreti, particolarità delle numerose specie di alberi che ci vivono. Tutte da scoprire

Quando parliamo di Milano, l’aspetto naturalistico passa quasi sempre in secondo piano. Come se la città fosse solo cemento, asfalto, automobili, ecc. e le poche presenze naturali, fatte di verde e di alberi, soltanto degli addobbi, degli effetti scenici, quinte senza senso, se non quello decorativo. E, invece, lo sappiamo bene, gli alberi sono esseri viventi, compagni silenziosi e generosi che rendono la qualità della vita urbana più gradevole.

Ben venga, perciò, un libro che ci fa conoscere le aree verdi della nostra città, in modo attento e, quasi, amorevole, visto che chi lo scrive, Fabrizia Gianni, è una esperta in ambito botanico, progettista di giardini, oltre a essere docente presso il liceo scientifico San Carlo di Milano.

arco-della-pace-min

Il libro si intitola “Passeggiate botaniche nei Parchi di Milano 1”, edito da Scalpendi Editore, € 15 e presentato da Enrico Banfi, già direttore del Museo di Storia Naturale di Milano. E’ il primo di una serie di undici agili libretti, ricchi di foto, informazioni tecniche, itinerari da seguire, che illustreranno le nove più grandi aree verdi della città.

Noi lo dimentichiamo facilmente, ma Milano con i suoi 20 milioni di metri quadrati di verde complessivo non è seconda a nessuno tra le metropoli europee, contando la bellezza di 54 parchi, 21 giardini e 20 nuovi spazi verdi.

Il primo libro pubblicato riguarda il Parco Sempione. L’Autrice ci presenta, gli alberi, le essenze, che lo abitano, raccontandoci di loro tutto quello che c’è da sapere, sulla loro morfologia, su come riconoscerli, (foglie, tronco, rami, gemme, corteccia, fiori), sulla loro origine, sul loro habitat e sulla loro storia con gustosi e curiosi accenni aneddotici.

Il libro è composto di due sezioni. Nella prima l’Autrice descrive i quattro percorsi in cui ha suddiviso il parco, ognuno dei quali è composto di diverse tappe che facilitano l’osservazione e il riconoscimento delle piante, anche attraverso fotografie, rimandando, per una conoscenza più approfondita, alla relativa scheda botanica.

dettaglio-fiore-min

Nella seconda sezione, sono raccolte più di trenta schede dedicate agli alberi che analizzano, in modo approfondito, ogni specie dal punto di vista botanico. Un utile box propone delle domande fatte in modo da sollecitare un’osservazione attenta della pianta per non confonderla con altre simili. Il tutto corredato di ottime foto dell’autrice, scattate durante il corso delle quattro stagioni.

Insomma, un libro da leggere con piacere, ma anche da portare con sé durante le passeggiate nel Parco Sempione per conoscere meglio, attraverso le preziose informazioni della professoressa Fabrizia Gianni, questi compagni dei nostri momenti di relax, spesso un po’ troppo trascurati.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *