Caldo e solitudine: il Comune difende gli anziani

di U.P.#

24 mila persone tra anziani (con età superiore ai 75 anni) e disabili restano a Milano ad agosto e hanno bisogno di assistenza per far fronte a vari problemi quali i pasti a domicilio, la pulizia della casa, la cura e l’igiene personale, l’accompagnamento dal medico o al supermercato per la spesa.

A Milano ci sono quasi 800 addetti del Comune che hanno sede nella centrale di via San Marco 45 (vedi foto) che possono assisterli e rispondono alle chiamate al numero 800 777 888 (attivo fino al 4 settembre) . Come ogni anno, l’assessore Majorino ha preparato il Piano Anticaldo che coinvolgerà quasi 700 tra volontari, custodi sociali e operatori per questa attività di assistenza.

Ma non c’è solo assistenza, sono previste anche iniziative per la socialità (feste nei cortili, gite fuoriporta, visite ai musei), tutti gratuiti, che si uniscono a quelle svolte nei centri socio ricreativi. Non dimentichiamo, infatti, che davanti al Castello Sforzesco, in piazza del Cannone, è stata allestita una pista di 450 metri quadrati per il ballo nell’ambito del’iniziativa “Vacanze a Milano” con orchestre e musica dal vivo. Quest’anno, oltre alla “Locanda alla mano” gestita da ragazzi disabili, vi sarà anche una grande scacchiera in cui sarà possibile giocare, sotto la guida di esperti maestri.

“Il potenziamento degli interventi è iniziato a giugno – ha detto l’assessore alle Politiche sociali, Pierfrancesco Majorino – ma è proprio con questo mese di agosto, con la città che si svuota allentando la rete famigliare e di vicinato, che dobbiamo stare accanto a chi è più fragile con servizi di assistenza  e momenti di socialità”. L’assessore ha spiegato che “il Comune mette in campo un significativo numero di addetti. La consegna del pasto a domicilio, in particolare, è fondamentale perché ci permette di monitorare le problematiche del cittadino. Puntiamo ad arrivare a 1.400 utenti in queste settimane, con una squadra molto ampia di volontari e operatori che interviene su vari livelli”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *