INTERESSANTE PROGETTO: FACOLTÀ UNIVERSITARIE PRESSO EXPO

di Carlo Radollovich

Il campus milanese di Città Studi, come già ipotizzato nel febbraio dello scorso anno, dovrebbe trasferirsi, con tutte le facoltà scientifiche, su parte del luogo ove sorgeva l’Esposizione Internazionale.

In effetti, si procederà al trasloco di tali facoltà in base a progetti che stanno prendendo corpo e relativi alla creazione in loco di un ambiente del tutto speciale, dedicato allo studio e alla ricerca.

L’elaborazione del piano, assai apprezzabile, si svilupperà su un’area di circa 150mila metri quadrati per una spesa complessiva che sfiora i 400 milioni di euro, di cui 130 a carico dell’ateneo e il rimanente a carico delle istituzioni e degli sponsor.

Sul sito ex Expo potranno essere presenti circa 18mila studenti e 2mila ricercatori che saranno attivi in diversi settori come ad esempio biologia, farmacologia, scienze agroalimentari, chimica, matematica.

Su quali tempi si potrà contare per l’effettuazione dell’auspicato trasferimento? Si sarebbe prefissato, con tutte le variabili del caso, di inaugurare qui l’anno accademico 2021-2022.

Ora, si attende il via alle complesse operazioni di natura economico-finanziaria. Sicuramente si inseriranno, quali sponsor di prestigio, alcune importanti aziende. Sono infatti trapelate alcune indiscrezioni che riguarderebbero nomi di spicco quali IBM, Nokia e Bayer.

Si confida in ogni caso, in nome dello studio e della cultura universitaria, che non si verifichino intoppi nell’attuazione di questo interessantissimo piano.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *