Incontro con i candidati alla carica di Sindaco del Comune di Milano

 di Antonio Barbalinardo

perini
Fondazione Carlo Perini, in via Aldini 72 – Milano

Venerdì 20 maggio scorso, presso la sede della Fondazione Carlo Perini, in via Aldini 72 di Milano, è stato organizzato un incontro con i Candidati alla carica di Sindaco del Comune di Milano delle Elezioni Comunali 2016 che si svolgeranno domenica 5 giugno prossimo.

La storia della Fondazione Carlo Perini, è conosciuta, inizia nel 1962, nasceva allora come Circolo Culturale Carlo Perini, trasformatosi dopo in Fondazione; sin dall’inizio della sua storia si proponeva quale promotore di attività culturali, sociali e politiche. La sede del Perini, è sempre stata un luogo di un dialogo aperto a tutti per un confronto civile, costruttivo e democratico, dove da lì sono passati moltissimi esponenti politici e sindaci sia della città di Milano sia di altre Città d’Italia.

Cosi ancora oggi la Fondazione Carlo Perini, dopo 54 anni di storia si propone per un confronto diretto con i cittadini del territorio e ha invitati i più rappresentativi candidati alla carica di Sindaco del Comune di Milano quali: Stefano Parisi – Centro Destra; Giuseppe Sala – Centro Sinistra;  Nicolò Mardegan – Noi X Milano; Gianluca Corrado – Movimento 5 Stelle; Basilio Rizzo – Milano in Comune; Marco Cappato – Radicali a Milano.

Per ovvi motivi e impedimenti sopraggiunti all’ultimo momento, non tutti i candidati hanno potuto partecipare al dibattito pubblico, chi per motivi di diretta televisiva in corso nella stessa ora dell’incontro del Perini e chi per altri impegni o motivo come quello di Marco Cappato per la morte di Marco Pannella. A tale riguardo nel ricordo dell’onorevole Marco Pannella, protagonista di numerosissime battaglie sui diritti civili in particolare sui diritti dell’uomo, è stato tenuto un momento di raccoglimento e di silenzio per ricordare la sua memoria di un uomo libero che la storia lo ricorderà per il suo grande impegno non solo politico ma civile e sociale.

I candidati alla carica di Sindaco presenti sono stati Basilio Rizzo già Presidente del Consiglio Comunale di Milano e Nicolò Mardegan già Consigliere di Zona 8 e Provinciale.

Mentre Stefano Parisi è stato rappresentato dall’ex Sindaco di Milano il Senatore Gabriele Albertini; Gianluca Corrado è stato rappresentato da Patrizia Bedori già Consigliera della Zona 3; Marco Cappato è stato rappresentato da Adriano Ripari già Consigliere della Zona 8 e Giuseppe Sala è stato rappresentato da Ermanno Gargano Candidato al Municipio 8 della Lista Civica Peppe Sala.

Molti tra i presenti i candidati alla carica di Consiglieri sia al Comune sia ai nuovi Municipi. Michela Spinola, Alberto Pellin e Francesco Novetti candidati al Consiglio Comunale mentre per il Municipio 8 c’erano Enrico Salerani, Massimo Righetti e Romeo Bellon e altri.

Il pubblico presente
Il pubblico presente

Il tema del dibattito indicato dalla Fondazione Perini è stato quello su: “Periferie, Sicurezza e Legalità”.

Il primo a intervenire è stato Basilio Rizzo che sulle periferie ha affrontato il tema della casa, della salute e della non occupazione di suolo poiché le case ci sono, bisogna solo intervenire nel recupero strutturale, ha parlato anche delle lunghe liste d’attesa agli ospedali dove c’è una ingiustizia sulla salute.

Mentre il Senatore Gabriele Albertini, in rappresentanza di Stefano Parisi, ha ricordato l’inaugurazione della vicina Via Carlo Perini e dell’Ambrogino d’Oro assegnato da lui ad Antonio Iosa e ha detto:  “Il suo riconoscimento a Iosa è stato meritatissimo per tutto quanto ha svolto e che continua ancora  a svolgere”. Albertini è intervenuto dicendo che condivide in parte quanto riferito da Basilio Rizzo sul problema della casa e della salute anche se da una diversa visione, mentre sulla non occupazione di suolo pubblico ha riferito che non a caso lo sviluppo di Milano tende verso l’alto e crea così meno occupazione di suolo, inoltre bisogna rendere le periferie più centro con maggiori attività e altro sviluppo culturale.

N.Mardegan, P.Bedori, A.Iosa, B.Rizzo e G.Albertini
N.Mardegan, P.Bedori, A.Iosa, B.Rizzo e G.Albertini

Patrizia Bedori del Movimento 5 Stelle nel suo intervento partendo dall’incontro con Iosa sul “Progetto di Legalità” portato avanti dalla Fondazione Perini nella Zona 3, ha ribadito che la mafia si abbatte con l’abbattimento della cultura mafiosa e con la legalità, inoltre ha aggiunto che non è vero che le case non ci sono, ci sono ma bisogna gestirle meglio, recuperarle e ristrutturarle.

Nicolò Mardegan di Noi X Milano, anche lui ha posto l’accento sul problema della casa e quanto da lui fatto quando era Presidente della Commissione Edilizia Residenziale, svolto in particolare presso le abitazioni delle vie Lopez, Pascarella e d’intorni, ha riferito che ci sono 9.000 alloggi non assegnati e ci sono 23.000 persone in lista d’attesa. Mardegan, ha inoltre parlato della sicurezza e ha detto che ci sono 440 Vigili Urbani in pattuglia per gli 88 quartieri della città, dove bisogna coordinarli meglio, motivarli e riprendere il ruolo del Vigile di Quartiere che dovrà essere vicino ai cittadini quale riferimento pubblico di fiducia.

Adriano Ripari ha ricordato Marco Pannella e ha ringraziato per il momento di raccoglimento alla sua memoria, ha detto che oggi i Radicali sono senz’altro il più vecchio partito della scena politica attuale essendo i Radicali stati fondati da Marco Pannella nel 1955.

Ermanno Gargano della Lista Civica per Beppe Sala ha detto che i nuovi Municipi dovranno ascoltare di più i cittadini, riconoscere quello che c’è di buono, sostenere chi già opera nel sociale e per il bene comune, i Municipi oggi hanno una nuova responsabilità da portare avanti insieme ai cittadini.

altri candidati
F.Novetti, A.Iosa, E.Gargano e M.Spinola

Gli interventi sono stati terminati dai due Candidati Consiglieri Comunali quali l’architetta Michela Spinola della lista Civica per Parisi e da Francesco Novetti della lista Noi X Milano.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *