MILANO E IL SUO LATO B. NIENTE MALE!

di U.P.

Anche se ormai i sessanta li ho passati da un pezzo, confesso che mi fa sempre piacere sapere che un gruppo di ragazzi si mette insieme per creare un’associazione culturale libera, indipendente che ha come obiettivi la promozione sociale, i diritti, la partecipazione, senza tralasciare momenti di svago, musica, teatro, corsi, eccetera.

 E’ quello che sta succedendo in via Pasubio 14, dove dal 18 settembre scorso è stato inaugurato un nuovo circolo culturale, denominato “Lato B”. Non c’è malizia nella definizione. Per Lato B, si intende l’altro lato della medaglia, tutto quello che c’è al di fuori di certe logiche consumistiche e di profitto che sembra debbano prevalere su tutto.

Lato B, a quanto abbiamo capito, è anche cercare di portare alla luce idee, valori, intelligenze, creatività, giovani o meno giovani, che vogliano riscattarsi dall’idea che possa esistere una vita di serie B e che credono nella solidarietà, nella capacità di darsi una mano a vicenda. In modo spontaneo e volontario.

I giovani che hanno fondato Lato B Milano provengono dall’esperienza pluriennale del circolo XXIV Maggio e hanno fondato l’associazione La Freccia per sottolineare il superamento di certe logiche troppo legate alla politica.

Per conoscere tutte le iniziative a cui si vuole dare spazio occorre riferirsi al sito www.latobmilano.it. Ma, meglio ancora, visitare direttamente il circolo e chiedere ai giovani che sono presenti. Personalmente, mi ha subito attratto il cartellone teatrale che si definisce indipendente, accessibile, impegnato e coinvolgente. Anche di questo a Milano c’è bisogno. Vi terremo informati sulle novità e, se il caso, intervisteremo qualche responsabile per saperne di più.

Quindi, occhio al lato b di Milano!

 

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *