Basilicata autentica

di Antonio Barbalinardo

Nella serata di giovedì 24 settembre 2015 presso il Mondadori Center di via Marghera a Milano è stato presentato “BASILICATA AUTENTICA”, evento promosso dall’APT Basilicata, da GAL “La cittadella del sapere”, dal “Parco nazionale del Pollino”, dal “Distretto agroalimentare area sud” e dalla rivista “Trekking & Outdoor”.
Il motivo dell’evento “BASILICATA AUTENTICA” è stato quello cui la Basilicata ha voluto presentarsi alla città di Milano, per raccontare il patrimonio della terra della sua Regione, un territorio ricco di straordinarie bellezze paesaggistiche e culinarie: alcuni esempi sono Maratea, la famosa cittadina lucana che sfocia sul mar tirreno, conosciuta come la perla del Tirreno, così come sono il Parco del Pollino e il Parco nazionale dell’Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese, aree e zone diventate anche un’attrattiva unica sia per i turisti che per il mondo della cinematografia, luoghi diventati location particolari. Per questo motivo gli organizzatori hanno voluto quale testimonial dell’evento il famoso attore Alessandro Preziosi.
La serata si è aperta prima con la presentazione di un panel video sul territorio lucano, dopo è seguita la presentazione dell’evento con le interviste della giornalista e conduttrice televisiva Barbara Capponi, iniziando con Nicola Timpone, Direttore di G.A.L “La Cittadella del Sapere” e Giuseppe Muscolino Presidente, il GAL, Gruppi di Azione Locale, sono strutture che operano in particolari aree per favorire lo sviluppo del territorio e delle zone rurali, composte da soggetti pubblici e privati che hanno il compito di elaborare una strategia di sviluppo del territorio di pertinenza.
Sono seguite altre interviste, a Giuseppe Suanno, Presidente del Distretto Agroalimentare Area Sud, che ha parlato dell’importanza dei prodotti agroalimentari lucani. È seguita l’intervista a Gerardo Travaglio in sostituzione di Domenico Pappaterra, Presidente del Parco Pollino, dove ha riferito sull’importanza del Parco del Pollino e dei diversi riconoscimenti che ha ottenuto a livello europeo quale quello di “geo-parco” grazie alle caratteristiche territoriali e culturali degli stessi luoghi.

Alfonso Pecoraro Scanio, ex ministro all’Ambiente
Alfonso Pecoraro Scanio, ex ministro all’Ambiente

A sorpresa, è arrivato l’ex Ministro all’Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio, invitato da Italo Clementi, Vice presidente nazionale FederTrek, che ha riferito di partecipare all’evento con piacere perché è stato lui a porre l’ultima firma per il Parco del Pollino, pertanto ha ringraziato dell’invito ed era lieto di essere partecipe all’evento di oggi.
Mentre Italo Clementi, Vice presidente nazionale di FederTrek, ha parlato dell’importanza del camminare e camminando, si possono scoprire meglio i luoghi e la Basilicata offre molto in tal senso, dove ha molte carte da giocare per la sua bellezza e la caratteristica del suo territorio.
L’ingegnere Alfredo Cestari, per Cooperazione Sud e Presidente del Gruppo Cestari, ha riferito della Pista Enrico Mattei di Pisticci che ha ottenuto il 24 aprile scorso l’autorizzazione per trasportare pubblici passeggeri, e oggi si è pronti per poter dare il via ai voli aerei dall’aeroporto di Pisticci. L’ingegnere Cestari, ha inoltre riferito che il prossimo 7 e 8 ottobre alcune delegazioni di paesi africani presenti in EXPO a Milano saranno accompagnati a Pisticci e poter conoscere il nostro territorio.
L’ultima intervista al Dottor Giampiero Perri, Direttore dell’APT Basilicata, che ha posto l’accento sulla storia della terra lucana e di Matera che sarà la Capitale Europea della Cultura nel 2019, riconoscimento ricevuto da Matera quale essere anche la città europea più antica, una città che è passata da simbolo della vergogna quale era negli anni ’50 a oggi una città dove c’è stato un lungo e continuo lavoro di riqualificazione territoriale e sviluppo culturale da essere così un patrimonio dell’umanità e dell’UNESCO.

L’attore Alessandro Prezioso intervistato del giornalista Cataldo Calabretta
L’attore Alessandro Preziosi intervistato del giornalista Cataldo Calabretta

C’è stato il cambio di scena ed è seguita l’intervista del giornalista Cataldo Calabretta all’attore Alessandro Preziosi che ha evidenziato l’importanza delle location naturali nella Basilicata, dove sono molti i film che nel suo territorio vengono girati e ha raccontato del suo legame con la Basilicata dove ha riferito di alcuni spettacoli teatrali da lui fatti nella città di Matera e Potenza oltre che la sua bella esperienza cinematografica che ha svolto nel caratteristico paese di Montescaglioso dove i cittadini sono stati partecipi di quel lavoro di riprese cinematografiche.
Sono seguiti alcuni piccoli spettacoli, dal tema culinario, dove sono stati presentati i prodotti tipici lucani quali; il panino con la frittata di uova fresche, il caciocavallo, la salciccia locale, la crema di peperoncino, il pane di semola di grano duro oltre che i diversi vini locali.
E’ seguita la performance teatrale “Nutrire il turista” che ha introdotto la degustazione di prodotti lucani con la partecipazione di una madrina molto speciale, l’attrice Marisa Laurito.

L’attrice Marisa Laurito con lo chef Pino Golia
L’attrice Marisa Laurito con lo chef Pino Golia

L’attrice Marisa Laurito con lo chef Pino Golia dell’Hotel Picchio Nero di Terranova del Pollino si sono esibiti nella preparazione di alcuni primi piatti quale la pasta foglie d’olive una tradizionale e particolare pasta locale fatta in casa.
Alla fine del momento culturale è seguito l’assaggio e la degustazione dei molti prodotti locali dalla salciccia al formaggio caciocavallo, dal capocollo ai peperoni crusch ovvero secchi e vari primi piatti il tutto gustato con vini esclusivamente lucani.
L’evento è stato ben organizzato e molto bello, seguito con attenzione dai molti lucani e milanesi che hanno gradito e gustato i diversi prodotti tipici lucani.

One thought on “Basilicata autentica

  1. Ho avuto la fortuna di partecipare all’evento così ben descritto dal redattore. La Basilicata o Lucania(termine che io preferisco) è una regione estremamente ricca dal punto di vista paesaggistico. Anche la sua gastronomia che si fonda su prodotti tipici del territorio mi è sembrata eccezionale. La pasta foglie d’olive con la ricotta e i peperoni verdi fritti “crusch” sono grandiosi. Insomma, buona Lucania a tutti voi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *