“MURI LIBERI”: LA MAPPA PER SCOPRIRE LA STREET-ART IN CITTA’

di G. Perugini

Dopo il successo di “Chained“, la prima mostra d’arte di strada ospitata ufficialmente in uno spazio comunale, l’Amministrazione della città ha deciso di mettere a disposizione 100 spazi urbani dove gli street-artist possono esprimere liberamente la propria arte.

Tramite l’app “Muri Liberi” è infatti possibile visualizzare in una mappa interattiva della città i 100 muri disponibili situati in 72 località sul territorio e consultare informazioni dettagliate circa lo stato di conservazione del muro, il tipo di superficie dello stesso (liscia, ruvida, ecc.), la presenza di graffiti precedenti, ecc.

L’iniziativa ha riscosso talmente tanto entusiasmo che a distanza di poche settimane dal lancio quasi il 90% dei muri messi a disposizione sono già stati decorati e l’Assessorato ai Lavori Pubblici e Arredo Urbano sta pensando di renderne disponibili altri 50 entro l’anno.

I cittadini sono invitati a segnalare gli spazi comuni della città – muri, cavalcavia, sottopassi, sovrappassi – più tristi e ingrigiti da riqualificare con le coloratissime opere di street-art direttamente all’indirizzo mail: muriliberi@comune.milano.it. Tutte le segnalazioni pervenute verranno vagliate dai tecnici dell’Assessorato che decreteranno se lo spazio indicato risulta essere idoneo per l’arte di strada.

Si ricorda che sono esclusi dall’iniziativa tutti i muri scolastici e quelli che fanno parte di strutture vincolate dalla Soprintendenza ai Beni Culturali e Architettonici, in particolare tutta la Zona 1 e i Navigli.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *