Come sconfiggere l’agropirateria? Con la Bellavita!

Si chiamerà Parmesan o Parmesao? E il Pesto-sauce è uguale al sugo al pesto? La mozzarella di bufala o la bufalinha saranno la stessa cosa?

Questioni ovvie per un italiano, ma problemi difficili per un inglese, troppo spesso vittima di agro-pirateria della più bassa specie. A Londra non è difficile imbattersi in interi pasti ‘all’italiana’ a base di prodotti che imitano le nostre eccellenze, ma che di italiano non hanno proprio nulla.

Un danno per la nostra economia stimato intorno ai 60miliardi di €uro, ovvero due prodotti su tre, e un costo sociale che potrebbe arrivare ai 300mila posti di lavoro mancanti. Un problema che leggi e regolamenti non riescono a combattere, un danno reale di difficile soluzione. Il bla bla politico sui marchi e sulle etichette ad oggi non garantisce nulla né al consumatore né al produttore. E allora la soluzione qual è?

Nel 2014 a Londra ha aperto i battenti una nuova realtà, Bellavita Expo, fatta da italiani per italiani.

fieraUna fiera del gusto dedicata al meglio dei produttori Made in Italy che in tre giorni potranno far assaggiare le loro delizie ai top-buyers inglesi, ovvero a coloro che scelgono i prodotti che finiranno sugli scaffali delle gastronomie o nelle cucine dei ristoranti di lusso.

Bellavita Expo è il primo e unico trade show al mondo dedicato esclusivamente a prodotti Made in Italy, capace di far vincere i timori delle piccole aziende e portarle all’estero, spesso per la prima volta. Le storie dello scorso anno raccontano di produttori che hanno voltato pagina dopo aver trovato il contatto giusto, altri che hanno dovuto assumere più personale per aver aumentato il proprio volume di affari.

Bellavita Expo sarà di nuovo in scena a Londra dal 19 al 21 luglio 2015 in una nuova  prestigiosa location, il London Business Design Centre, e con alcune importanti novità.

Le aziende presenti potranno candidare i loro prodotti per aggiudicarsi i Bellavita Awards, un riconoscimento di qualità votato da oltre 100 esperti divisi per settori. E poi per gli amanti del vino buono, durante la tre giorni Londinese al Bellavita Expo l’AIS –Associazione Italiana Sommelier- eleggerà il miglior sommelier d’Inghilterra tra i 500 partecipanti già iscritti.

aldo mazzocco

Aldo Mazzocco (nella foto) è il fondatore dell’iniziativa Bellavita Expo: “Il progetto Bellavita Expo nasce per dare un aiuto concreto alle eccellenze del gusto italiane che vogliono far conoscere i propri prodotti su mercati esteri, ma che non hanno fino ad ora avuto uno spazio progettato per le loro esigenze. Fino ad ora non esisteva un programma che aiutasse concretamente i piccoli produttori. Noi proponiamo pacchetti completi, dal trasporto della merce a prezzi convenzionati, all’allestimento dello stand e perfino un servizio di interpreti se necessario.”

Bellavita Expo poi sarà ad Amsterdam per la prima edizione nel Benelux il 22 e 23 novembre 2015, e sempre in Novembre aprirà i battenti un e-commerce, il Bellavita Shop, dedicato al meglio della produzione Made in Italy.

Il modo migliore –o forse l’unico modo- per sconfiggere i falsari del gusto è quello di far assaggiare i prodotti. Il sapore e la squisitezza di un vino italiano resterà imbattibile al confronto con un falso che di italiano ha solo etichetta. E così un salume o una conserva. Bellavita Expo ha accettato la sfida e centinaia di produttori hanno già confermato la loro presenza agli appuntamenti di Londra e Amsterdam. regione

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *