EXPO PER FAMIGLIE E STUDENTI

di Carlo Radollovich

La nostra Esposizione, che potrà essere tra l’altro considerata come una delle manifestazioni più sicure d’Italia per l’elevato numero di agenti presenti, sarà impostata anche a favore delle famiglie e in particolare dei bambini, in moltissimi padiglioni.

Fra tutte le “specialità” che saranno apprezzate dai bimbi, ecco a disposizione un idoneo parco-giochi, gestito dal Comune di Milano, comprendente una fascia di istruttive installazioni per far comprendere soprattutto il valore della natura, in primis l’acqua, gli alberi in generale e varie fonti d’energia.

Si potrà poi osservare la concretizzazione di un interessante progetto denominato  “Childrenshare” che illustrerà i compiti espressi da diverse organizzazioni, italiane e straniere, particolarmente idonee per la divulgazione di diverse tematiche riguardanti l’alimentazione.

Tutto da prendere in considerazione sarà il programma divulgato dalla Cascina Triulza nonché la successiva visita ad uno speciale villaggio, nel quale si potrà apprendere l’enorme importanza attribuita al cibo.

E che dire della curiosa “Family Map” ? Si potranno leggere tra l’altro i principali appuntamenti, destinati ai bambini, scaricandoli da Internet e cliccando su www.expo2015.org.

Sinora sono stati venduti 500mila biglietti destinati alle scuole. Per favorire le visite degli studenti sono stati accordati prezzi speciali. Basti pensare che acquistando un unico biglietto, del costo di 10 euro, sarà consentito l’ingresso ad un’intera classe.

Per le famiglie, a seconda del numero dei figli, saranno previsti sconti speciali e, per i più piccini, verranno messi a disposizione dei genitori molti passeggini, accessori vari per l’infanzia e persino giocattoli.

Sarebbe un vero peccato, dando credito a voci falsamente allarmistiche che evocano disastri in presenza di folle numerose, se la visita ai padiglioni dell’Expo dovesse subire un’incresciosa contrazione. Ciò comporterebbe non soltanto un danno economico, ma anche una sciocca dimostrazione di insensato timore che male si combinerebbe con il vivo entusiasmo che siamo riusciti a creare in diversi Paesi.  

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *