LE CINQUE FERMATE DELLA M5 SARANNO INAUGURATE IL 29 APRILE

di Carlo Radollovich

Su “ilMirino” della scorsa settimana esprimavamo qualche perplessità circa l’inaugurazione delle cinque nuove stazioni della “Lilla” che, come da programma, avrebbe dovuto scattare il 27 aprile.

Ora, sul filo del rasoio, e comunque con due giorni di ritardo, viene dato per certo che le fermate in fase di rifinitura entreranno in funzione il 29 di questo mese, a soli due giorni dall’inizio dell’Expo.

In ogni caso sta bene così, tutto sommato, perché un ulteriore differimento di ventiquattro ore avrebbe comportato una serie di problematicità sotto l’aspetto del traffico. Infatti, il 30 aprile, giungerà a Milano un gran numero di esponenti di estrema destra per commemorare il quarantesimo dalla morte di Sergio Ramelli e poi, sempre in data 30, Andrea Bocelli terrà un concerto in piazza Duomo con il notevole afflusso di persone che ben possiamo immaginare.

Dal 29 aprile in poi, si potrà circolare sulla “Lilla” per l’intera giornata. Esiste tuttavia un possibile freno. Infatti, la Commissione sicurezza del Ministero dovrà dare il proprio benestare dopo aver constatato la totale affidabilità delle strutture e soprattutto dei convogli.

Esiste infatti il problema delle necessarie prove di percorrenza dei treni, che sono stati consegnati in ritardo rispetto ai programmi previsti in origine. Basti pensare che, per ottenere l’omologazione dei convogli, essi dovranno circolare in precedenza ventiquattro ore su ventiquattro affinché si possa raggiungere un sufficiente numero di chilometri. Non dimentichiamo, infine, che anche le infrastrutture dovranno essere sottoposte a speciali verifiche perché non vi sono macchinisti alla guida dei locomotori, ma tutto viene gestito automaticamente dalla centrale operativa.

Incrociamo le dita, auspicando che, per il 1°maggio, giornata dell’inaugurazione dell’Expo, tutto vada per il meglio e che i nostri visitatori non possano che elogiare tutti gli sforzi da noi compiuti per poter garantire la necessaria sicurezza e la puntualità nei servizi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *