BIBLIOTECA ACCURSIO: MOSTRA FOTO DAL PORTELLO A VILLAPIZZONE

di U. P.

Fino al 31 marzo sarà possibile visitare la mostra fotografica realizzata dalla Fondazione Perini presso la Biblioteca di Piazzale Accursio. Sono istantanee che si riferiscono a epoche diverse, alcune risalgono ai primi anni del secolo scorso, scattate nell’area industriale del Portello, dove nacque l’Alfa Romeo, e nel quartiere di Villapizzone, comune autonomo dal 1869 fino alla sua aggregazione a quello di Musocco, altre sono più recenti e riguardano zone come Accursio, Cagnola, Varesina, Prealpi, Mac Mahon, Console Marcello.

Cinzia Rossi, Responsabile della Biblioteca, ha fatto gli onori di casa, accennando al ruolo svolto da questa istituzione culturale nel territorio e sottolineando le numerose iniziative che meriterebbero un maggiore spazio a disposizione degli utenti. E’ poi intervenuto Antonio Barbalinardo, Vice presidente della Fondazione Perini, e autore di numerose delle foto esposte, che ha ricordato alcuni passaggi della storia più recente di questi agglomerati urbani, mentre Antonio Iosa, Presidente della Fondazione Perini, ha tenuto a sottolineare il ruolo di promozione culturale e aggregazione sociale svolto dalla associazione nei suoi oltre cinquant’anni di attività nei confronti dei cittadini.

Foto più recenti realizzate da Antonio Barbalinardo
Foto più recenti realizzate da Antonio Barbalinardo

Il Presidente della Commissione Area Metropolitana, Decentramento, Servizi Civici del Comune di Milano, Rosario Pantaleo, si è soffermato sul ruolo delicato e impegnativo che spetterà alla città metropolitana, per la quale esistono diverse incognite soprattutto dal punto di vista economico, mentre Simone Zambelli, presidente del Consiglio di zona 8, ha riflettuto sul significato del ricordo come valore da trasmettere di generazione in generazione per dare un senso alla realtà odierna. Infine, Massimo Maggiaschi, Presidente della Commissione Cultura del Consiglio di zona 8, ha ribadito come l’amore per la nostra città deve unire tutti i cittadini, indipendentemente dalle proprie origini, perché Milano per chi lavora e si comporta in modo onesto è stata sempre generosa e solidale.

Alcune foto storiche
Alcune foto storiche

L’occasione dell’incontro ha permesso anche di ricordare il valido contributo offerto dalla Fondazione Perini, trasferitasi da Quarto Oggiaro in via Aldini, che ha portato la cultura verso la periferia e la cultura delle periferie al centro, in un processo di osmosi che ha arricchito enormemente la nostra città. E con risultati spesso eccezionali come, ad esempio, l’intervento sulla storica Villa Scheibler che è diventata in breve un polo attrattivo importante e di valore internazionale anche in relazione alle prossime manifestazioni legate all’Expo.

Consigliamo la visita a questa piccola ma interessante mostra che è un po’ come rivedere certi vecchi album di famiglia nei quali ritrovare anche i nostri ricordi più personali con un po’ di nostalgia ma con l’orgoglio di appartenenza a una realtà dinamica e in evoluzione come quella della metropoli lombarda.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *