MENSE SCOLASTICHE: ADDIO ALLA PLASTICA, ARRIVANO I PIATTI BIODEGRADABILI PER AIUTARE L’AMBIENTE

di G. Perugini

Milano è la prima grande città italiana ad introdurre in 150 scuole primarie piatti biodegradabili e compostabili in polpa di cellulosa derivata dalla canna da zucchero che andranno a sostituire i classici piatti monouso di plastica bianchi. Si tratta di un’iniziativa lanciata dal Comune, in collaborazione con Milano Ristorazione, che rappresenta un ulteriore passo in avanti per quanto riguarda le scelte ecosostenibili della città al fine di ridurre l’impatto ambientale sulla quotidianità della vita cittadina.

Col passaggio al materiale compostabile si calcola che, alla fine di un intero anno scolastico, i refettori milanesi riusciranno a “risparmiare” circa 240 mila chili di plastica; i piatti di recente introduzione, infatti, essendo del tutto biodegradabili potranno essere direttamente riciclati attraverso la raccolta dell’umido. Proprio grazie a quest’ultima, la raccolta differenziata a Milano è passata negli ultimi due anni dal 35% al 54% e ha reso la nostra città un esempio virtuoso di gestione dei rifiuti anche a livello internazionale.

Considerata la buona accoglienza del progetto da parte dei 46.000 bambini coinvolti, dei loro genitori e degli insegnanti, Milano Ristorazione sta già pensando di estendere il progetto anche alle scuole materne e alle secondarie.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *