INGHILTERRA: QUALCHE DUBBIO SU CARLO FUTURO RE ?

di Carlo Radollovich

Proprio nel giorno più fausto della nostra repubblica, ossia la nomina del presidente Mattarella, ecco sorgere, quasi in contrapposizione, alcune perplessità sulla futura ascesa al trono del principe Carlo, quando la regina Elisabetta vorrà dimettersi.

Una giornalista, collaboratrice del settimanale Time, ha fatto circolare alcune notiziole sulla famiglia reale (solo gossip ?), notiziole che sembrerebbero confermare alcune preoccupazioni nate a corte circa la futura corona da assegnare al futuro monarca. La più titubante o dubbiosa sarebbe proprio la regina.

Spifferare queste corpose novità spandendo pepe, senza un minimo di fondatezza, costituirebbe senza dubbio un pericoloso boomerang per la giornalista stessa. D’altra parte, considerata l’età avanzata di Elisabetta (88 anni ad aprile) si ritiene che una decisione sulla sua successione possa essere presa entro tempi brevi e che, in ogni caso, la data delle sue dimissioni non possa essere lontana, eventualmente in occasione del suo novantesimo compleanno.

Ma perché questi timori circa la futura incoronazione di Carlo ? Si avanza spesso l’ipotesi che egli possa dimostrare un comportamento egocentrico, nel senso che certi suoi coinvolgimenti o insistiti entusiasmi personali, possano superare di molto quelle incombenze, di certo non poche, che il suo ruolo di monarca imporrebbe.

Egli, infatti, si immischia troppo spesso in vicende che la madre evita a priori (vedi ad esempio lo scagliarsi contro gli alimenti modificati geneticamente oppure contro certe tendenze moderniste dell’architettura londinese, o ancora il suo continuo e a volte esasperante contatto con certi ministri per questioni non di primaria importanza).

Il padre di Carlo, Filippo, non vedrebbe di buon occhio gli insistenti inserimenti del figlio e potrebbe addirittura suggerire all’amata regina di spodestare Carlo. Tra i due, a quanto si dice, non sussisterebbe un grande e manifestato affetto; pertanto, la linea di successione potrebbe subire modifiche. A favore di chi ? Forse di William, duca di Cambridge, figlio di Carlo e della povera Diana ? Per ora, malgrado le numerose supposizioni circolate, l’erede designato è ancora ufficialmente Carlo.

Ma, forse, le apparenti e inarrestabili dichiarazioni di non troppo amore (vox populi?)  nei confronti del flemmatico, sessantaseienne principe di Galles potrebbero, nel corso dei prossimi mesi, sortire qualche effetto.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *