ALLA TRIENNALE: TECNOLOGIA, TRA SPERANZE E DELUSIONI

di R. Righi

Una “due giorni” (23-24 gennaio) alla Triennale a partire da oggi pomeriggio, con proiezioni di filmati, documentari, incontri su romanzi e saggi, relazioni e talk di  intellettuali italiani e stranieri, condotti da Matteo Bittanti e Gianni Canova.

Per capire dove sta andando la tecnologia e cosa ci possiamo aspettare dalla rivoluzione tecnologica. Tra i partecipanti, Alberto Abruzzese, Marco Belpoliti, Antonio Scurati, Bruce Sterling.

Ecco una stimolante presentazione che coglie le aspettative e le delusioni delle persone per una “critica della ragion tecnologica”:

Avevano detto che le nuove tecnologie democratizzano la cultura. Quello che non ci hanno detto è che su Internet il lavoro intellettuale non vale più niente.

Avevano detto che i new media creano l’uomo nuovo. Quello che non ci hanno detto è che l’uomo nuovo è incapace di concentrarsi per più di otto secondi.

Avevano detto che le nuove tecnologie stimolano la socializzazione. Quello che non ci hanno detto è che i social media incentivano la solitudine di massa.

Avevano detto che le nuove tecnologie rendono liberi. Quello che non ci hanno detto è che saresti diventato schiavo del tuo smartphone.

Avevano detto che con le nuove tecnologie potevamo pensare fuori dagli schemi. Quello che non ci hanno detto è che saremmo rimasti incollati agli schermi.

Avevano detto che con le nuove tecnologie potevi inventarti nuovi lavori. Quello che non ci hanno detto è che saremmo diventati stagisti per sempre.

Avevano detto che le nuove tecnologie danno una voce a tutti. Quello che non ci hanno detto è che il rumore di fondo della rete rende ciechi, sordi e indifferenti.

Avevano detto che Internet ci avrebbe trasformato in scrittori, registi, musicisti. Quello che non ci hanno detto è che nessuno avrebbe letto, ascoltato, guardato il nostro lavoro.

Per maggiori informazioni, www.triennale.org. 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *