MILANESI PAZZI PER BIKEMI: 2,5 MILIONI DI PRELIEVI NEL 2014

di G. Perugini

Il servizio di bike sharing lanciato dal Comune di Milano nel dicembre del 2008 si riconferma una realtà di successo e in continua espansione. Dopo quasi 7 anni di onorato servizio, BikeMi è diventato un caposaldo della mobilità sostenibile in città e nel 2014 ha visto crescere i prelievi giornalieri del 26,7% rispetto all’anno precedente, per un totale di quasi 2 milioni e mezzo di “noleggi” di biciclette a fronte degli appena 700mila del 2009.

Nonostante il tempo inclemente e le temperature non proprio incoraggianti, anche in questi primissimi giorni del 2015 i milanesi non hanno rinunciato ad utilizzare la bicicletta gialla di BikeMi per muoversi in città: tra il 1° e il 12 gennaio, infatti, sono stati registrati ben 49.554 prelievi. In costante aumento anche i ticket e la sottoscrizione degli abbonamenti: rispetto al 2013 quelli giornalieri sono aumentati del 21%, quelli settimanali del 29%, mentre quelli annuali del 22%.

A tutt’oggi sono 3.600 le biciclette di BikeMi in circolazione, per un totale di 202 stazioni: entro maggio di quest’anno arriveranno anche 1.000 biciclette a pedalata assistita e saranno installate nuove stazioni sul territorio. Sempre a primavera verrà lanciato il servizio di “scooter sharing”, per la condivisione e il prelievo di ciclomotori, al costo stimato di 25-30 cent. al minuto. Proprio in queste settimane il Comune ha aperto un bando per individuare i soggetti – pubblici o privati – idonei a svolgere il servizio. L’obiettivo è di arrivare ad una flotta totale di almeno 1.500 motorini, di cui una parte elettrica, per un minore impatto ambientale sulla città.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *