CON VAILLANT, IL FUTURO DELL’ANNO 2154 LO CREI TU!

di Ugo Perugini

Vaillant è un’azienda viva, dinamica, orientata al futuro. E non sono frasi fatte, perché questa azienda tedesca, che opera nel mercato del riscaldamento domestico da 140 anni, ha avuto una visione lungimirante e quasi profetica, fin dalla sua costituzione, da quando cioè Johann Vaillant ottenne il brevetto per lo scaldabagno a gas a camera stagna.

Nel 1924 nacque la prima caldaia da installare in casa e contemporaneamente si concretizzò una politica di investimenti orientata verso forme sempre nuove di energie rinnovabili, fino ai prodotti all’avanguardia di oggi come i sistemi a zeolite. Ora per conoscere meglio questa grande azienda, si può visitare la Mostra “Nel Tempo”, inaugurata oggi a Palazzo dei Giureconsulti, in via Mercanti 2, e che resterà aperta al pubblico, fino a domani.

Questo percorso, intrapreso da Vaillant, viene illustrato attraverso video, fotografie, ricordi, in una mostra itinerante, partita dalla Germania e che ha toccato numerose capitali europee ed extraeuropee, arrivando fino in Cina. Una storia di 140 anni descritta con orgoglio ed entusiasmo, componenti principali dello stile di chi vuole migliorare la qualità della vita della gente in modo intelligente, sensibile e rispettoso dell’ambiente. Uno sguardo al passato che rappresenta uno stimolo per il futuro.

Vaillant - Acqua calda sanitaria e riscaldamento 1961
Vaillant – Acqua calda sanitaria e riscaldamento 1961
Il simbolo della Vaillant
Il simbolo della Vaillant

Guardare al futuro sembra che sia una delle operazioni più difficili per certe aziende che operano oggi sul mercato, legate fin troppo al presente, incapaci di guardare oltre la siepe, condizionate da una finanza miope che cerca, illudendosi, nella speculazione di breve termine, le possibili risorse per crescere. Mentre è solo nella capacità di interpretare e anticipare il futuro, anche in modo visionario, che si può pensare di ipotecarlo e gestirlo e non subirlo, con tutte le sue conseguenze.

D’altra parte, il futuro ha sempre fatto parte del DNA di Vaillant. Ecco perché questa impresa vuole che anche la gente comune possa immaginare il futuro del mondo tra 140 anni. E, infatti, ogni visitatore della mostra potrà farlo, sedendosi all’interno di una navicella multimediale che, offrendo varie opzioni di scelta, attraverso simboli e disegni evocativi, dal lavoro alla casa, dai trasporti alla tutela dell’ambiente e della salute, consentirà al navigatore dello spazio-tempo di creare la propria visione del futuro, che verrà sintetizzata e personalizzata in un’immagine stampata che diventerà un simpatico omaggio che ognuno potrà conservare.

Guardare avanti, oltre i propri limiti, è una cosa bella e necessaria, anche se non bisogna mai dimenticare il tempo in cui viviamo, la realtà che ci circonda e anche le difficoltà che ancora colpiscono molte persone, soprattutto i più piccoli in varie parti del mondo. Dal canto suo, Vaillant si è adoperata per regalare al Villaggio SOS di Vicenza caldaie di ultima generazione Eco Block plus. Un modo per essere concretamente vicini ai bambini, portando un po’ di calore, non solo umano.

Ed ecco perché Vaillant, anche durante la Mostra, attraverso donazioni individuali (acquisto di gadget come magliette, portachiavi, ecc.) e di aziende, si impegna a raccogliere denaro che servirà ad aiutare l’associazione SOS Villaggi dei Bambini, una associazione che opera per l’accoglienza dei bambini privi di cure famigliari o abbandonati in Italia e altri 132 Paesi nel Mondo.

Qualche numero per comprendere la grandezza dell’azienda

Vaillant ha oltre 12000 dipendenti e un fatturato pari a 2,3 miliardi di euro nel 2012. Ha sedi produttive in otto Paesi e filiali in 20 Paesi del mondo. In Italia opera dal 1960 e conta 26 agenzie commerciali e oltre 486 centri di assistenza tecnica, di cui 235 monomandatari. Nel nostro Paese, vi sono 140 showroom ed è attivo  il sistema “7 giorni No Stop” per fornire in ogni momento manutenzione e assistenza a chi ne ha bisogno.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *