Sgomberato il campo nomadi di via Novara

Chiuso il campo nomadi di via Novara con l’intervento della Polizia locale. Come è noto, la zona è interessata alla realizzazione di un parcheggio di Expo ad opera dell’Atm, che del resto ha già cominciato i lavori nell’area adiacente, lo scorso giugno. Il parcheggio dovrebbe essere disponibile entro l’anno.

Il campo di via Novara fu allestito nel 2001, per ospitare due gruppi di rom kosovari e macedoni provenienti dall’area occupata di via Barzaghi, per un totale di circa 250 persone.  Ci sono state nel tempo varie posizioni critiche da parte degli occupanti, emerse soprattutto  quando nel 2010 si è deciso di chiudere il campo, sia per il metodo che per le prospettive offerte. Attualmente nel campo erano presenti 15 famiglie rom, di queste, 11 hanno trovato una soluzione autonomamente, tre hanno chiesto ospitalità ai centri di emergenza sociale del Comune e una famiglia è stata allontanata perché si trovava in via Novara senza autorizzazione.

Allontanati anche gli occupanti abusivi di un edificio di via Rubattino

Sgomberato dalla Polizia locale anche l’edificio “T9”, tra via Rubattino e via Caduti in tempo di pace, occupato abusivamente. Alle famiglie che avevano figli di minore età è stata proposta l’accoglienza presso i centri di emergenza sociale. La proprietà sta procedendo alla pulizia e alla messa in sicurezza della palazzina inutilizzata al fine di impedirne la rioccupazione.

Come noto, tutta la zona di via Rubattino è da tempo interessata a diverse azioni per contrastare le occupazioni abusive. Lo sgombero dell’edificio “T9” si aggiunge a quello dell’area Rubattino ex Cesi e di via Bistolfi, angolo via Cima. Ad oggi, grazie ai piani predisposti dall’amministrazione e realizzati dalle proprietà queste aree non sono più state occupate.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *