Festa MARMO & ALBICCCHE

Nel weekend del 2 e 3 agosto si terrà a Lasa in val Venosta (BZ) la ormai tradizionale “Festa del Marmo e delle Albicocche”, omaggio a due dei prodotti distintivi di questa zona.

Marmo e albicocche sono infatti l’oro di Lasa: due mondi totalmente differenti ai quali il paese rende omaggio una volta l’anno con una grande festa.

vip20albicocca20tagliata_p
L’albicocca Venostana chiamate Marillen dagli abitanti del luogo

Caldo e sole, poche precipitazioni, tanto vento e terreni ariosi: è questo il clima tipico della Val Venosta, che lo rendono il territorio ideale per la coltivazione delle albicocche – chiamate Marillen dagli abitanti del luogo – tra le quali spicca la varietà autoctona più pregiata, l’Albicocca Venostana.

Frutto antichissimo di forma ovale e dalla buccia sottile e vellutata di colore giallo-arancio, l’albicocca è sicuramente tra i frutti protagonisti dell’estate. La sua polpa morbida, succosa e lievemente acidula si presta bene ad essere utilizzata in dolci e marmellate.

La lunga tradizione di coltivazione delle albicocche, tramandatasi tra gli agricoltori della Val Venosta, ha portato a una qualità eccellente del prodotto, ideale per il consumo fresco, per marmellate, per succhi o grappe. Per quanto concerne i valori nutrizionali, le albicocche sono ricche di beta-carotene, responsabile per la vista, la pelle e la resistenza alle infezioni, oltre ad apportare all’organismo sostanze attive come l’acido folico, il rame e il ferro, che le rendono il frutto ideale per chi soffre di anemia. Hanno inoltre un elevato contenuto di niacina (per nervi e tonicità), vitamina C (per il sistema immunitario) e potassio.

Le albicocche venostane, commercializzate da VI.P (Associazione delle Cooperative Ortofrutticole della Val Venosta), possono essere acquistate direttamente durante la festa o nei negozi al dettaglio delle cooperative associate: la JUVAL a Castelbello, la VI.P-Bio Val Venosta a Laces, la MEG in Val Martello, la GEOS a Silandro, la OVEG a Oris e la Bottega del Contadino a Stava-Naturno.

Laaser_Marmor_Bildhauer
Il marmo bianco chiamato l’oro bianco, è famoso per la sua purezza e durezza

A questo frutto dolce ed estivo va ad aggiungersi un altro tipico prodotto di Lasa, il marmo bianco di cui questa zona è ricca. Apprezzato e conosciuto in tutto il mondo, l’oro bianco, come viene definito, è famoso per la sua purezza e durezza, con un basso coefficiente di assorbimento che gli consente di resistere meglio alle intemperie, mantenendo a lungo la propria brillantezza e la propria integrità. Gli esperti lo ritengono il marmo bianco più raffinato, e a ragione: lo testimonia il fatto che il marmo di Lasa era la pietra prediletta dalla dinastia degli asburgo, mentre vari architetti e artisti lo hanno utilizzato per le oro opere in metropoli come New York, Londra, Berlino.

Il programma della festa è molto vario e spazia dal divertimento alla cultura: artisti del marmo, musica dal vivo, mercatino di prodotti tipici e degustazioni riempiranno le strade del paese nel corso del weekend. Presso diversi stand sarà possibile acquistare le albicocche o comprare prodotti artigianali realizzati con il prezioso marmo.

Per i turisti sarà dunque un’ottima occasione per scoprire i meravigliosi prodotti dell’artigianato locale e degustare prelibate ricette a base di albicocche e altri prodotti tipici.

Info

Associazione Turistica Silandro-Lasa

www.silandro-lasa.it

Tel.: +39 0473 730 155

info@silandro-lasa.it

Stefania Bortolotti

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *