MONDIALI:A UN PASSO DAL MARACANÁ

di Luca Cordini

Eccoci arrivati alle semifinali; Brasile, Germania, Argentina e Olanda sono a 90′ dal momento decisivo e conclusivo del mondiale e tutto può succedere.

BRASILE-GERMANIA: in quella che sarà la riedizione della finale del 2002 si sfidano due delle favorite di questo mondiale; il Brasile, padrone di casa, che continua a sognare il sesto titolo ma che stavolta dovrà fare a meno di Neymar e Thiago Silva, cioè due dei trascinatori della Seleçao; l’obiettivo sembra sempre più arduo, soprattutto perché senza l’attaccante del Barcellona diventerà difficile segnare, vista la poca propensione al gol dei suoi compagni di reparto. Dall’altro lato i tedeschi con una delle rose più complete delle competizione e alla 4 semifinale mondiale consecutiva, non si accontenteranno di un altro buon piazzamento, ma vorranno la vittoria che manca loro dal 1990. Proprio per questo, il loro allenatore, Joachim Löw, si affiderà al solito mix di giocatori giovani ed esperti, magari con Klose titolare in attacco e che, con un gol, potrebbe diventare il miglior marcatore di sempre dei mondiali. Favorita, quindi, la Germania, ma il Brasile farà di tutto per giocare la finale in casa.

ARGENTINA-OLANDA: anche questa sarà una riedizione di una finale storica, quella del 1978. Tanti sono i pessimi ricordi degli olandesi che riguardano quell’atto conclusivo e certamente vorranno rifarsi di tale sconfitta, ma la pessima prova con il Costa Rica non porta di certo ottimismo in casa “oranje”; i ragazzi di Van Gaal hanno sì preso più di un legno prima della vittoria ai rigori, ma non sono comunque riusciti a sbloccare il match contro una squadra di gran lunga inferiore. Avranno quindi bisogno dei migliori Van Persie, Robben e Sneijder. Gli argentini hanno, invece, annullato il Belgio e dimostrato di aver uno dei migliori attacchi; reparto offensivo che può contare sulla coppia Higuain e Messi, davvero in forma e su Aguero appena recuperato, ma potrebbero riproporsi le lacune difensive mostrate a inizio mondiale e il veloce attacco olandese, a quel punto, farebbe paura. Favorita l’Argentina che arriva a questo appuntamento meno stanca e possiede una rosa più completa ed esperta, ma l’Olanda di questo mondiale può battere chiunque quando è in forma.

Ci siamo, quindi, prima due bellissime semifinali e poi, sicuramente, una finale da mettere i brividi; tutto pronto, dunque, per il gran finale.

tabellone mundial

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *