BEVI TROPPO? E’ COLPA DELL’HABENULA

di Remo Righi

Più vanno avanti le ricerche delle neuroscienze e più ci rendiamo conto che il nostro cervello è costruito in modo davvero eccezionale. Ora, i neuro scienziati che lavorano presso l’Università dello Utah sembra che abbiano identificato una regione del cervello (chiamata habenula laterale) che si attiva dopo che abbiamo bevuto un po’ troppo e in pratica ci segnala che dobbiamo evitare di ripetere esperienze di questo tipo.

Per farlo, non usa mezzi termini, come sa chi qualche volta ha alzato il gomito. Questa parte del cervello infatti sarebbe responsabile dello scatenamento dell’atroce mal di testa e della terribile sensazione di nausea che ci coglie in questi casi, che poi sono i segni esteriori più evidenti che dovrebbero farci capire quanto sia sbagliato esagerare nel bere.

Purtroppo, però, in molte persone questa parte del cervello è meno efficiente e quindi non si attiva come dovrebbe e, nonostante esperienze decisamente negative, anche se ripetute nel tempo, non riescono a controllarsi e continuano a bere fino a raggiungere un livello tale da diventare alcolizzati.

Un uomo preda dell'alcol
Un uomo preda dell’alcol

Ora, non sappiamo come proseguiranno questi interessanti studi. Quel che è certo è che l’habenula laterale funziona come un “allarme” che segnala quando si stanno facendo brutte esperienze allo scopo di evitare che ricadiamo nell’errore. Nella nostra piccola casistica personale, rileviamo come siano molte le persone che non usano in modo corretto l’habenula o, peggio ancora, la ignorano. E, questo non solo nel campo dell’utilizzo dell’alcol ma anche nella vita di tutti i giorni, reiterando comportamenti sbagliati, senza trarne mai le conseguenze: sbagliare è umano ma perseverare nell’errore diabolico!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *