Ideali in fumo. “La Società”, tre atti al Filodrammatici

Quando si tratta di tradurre i sogni, le speranze, gli ideali in realtà emergono sempre le differenze profonde tra gli uomini. Ognuno ha una sua prospettiva, diversa da quella degli altri, alcuni addirittura non ne hanno alcuna e si schierano con i più forti in quel momento.

Ed emerge lo scollamento tra chi si pone alla ricerca di un mondo migliore, con l’illusione che l’uomo possa migliorare, crescere, aspirare a qualcosa di più elevato e chi, al contrario, sa che ciò non è possibile e si accontenta di soddisfare le esigenze anche meno nobili dell’uomo in vista di un suo tornaconto personale.

Anche nella Società che ci raccontano Luigi Musella e Paolo Mazzarelli succede la stessa cosa. C’è in ballo un locale lasciato in eredità a quattro giovani. Quattro modi diversi o addirittura opposti di intendere la vita. Egoismi che si scontrano nell’intento di far prevalere ognuno la propria visione, inconciliabili, tanto che, in un estremo gesto autolesionistico, il locale finirà bruciato, come i loro sogni e le loro speranze.

La struttura “capovolta” della narrazione, nell’ultimo atto, ci mostra l’antefatto, il momento in cui i quattro, dentro un locale distrutto dalle fiamme, festeggiano il capodanno e immaginano di ricostruirlo secondo le loro aspirazioni. Insomma, siamo di fronte a un ciclico, infinito, ritorno, che marchia indelebilmente il comportamento di un’umanità dolente e insoddisfatta.

Il lavoro offre questi interessanti spunti di riflessione, anche se la struttura narrativa è piuttosto semplice e non arriva ad analizzare in profondità le personalità dei protagonisti. Si percepisce un’atmosfera da teatro di provincia, con una recitazione talora ammiccante e inserti musicali popolari che contribuiscono a dare un certo “colore locale”. In complesso, uno spettacolo gradevole e che invita a pensare.

Il lavoro è stato prodotto da Marche Teatro in collaborazione con la Compagnia Musella/Mazzarelli. Oltre ai due protagonisti/autori da segnalare anche gli attori Fabio Monti  e Laura Graziosi.  Al Filodrammatici resteranno fino al 13 aprile. Per informazioni tel 02 36727550.

Ugo Perugini

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *