I “RITRATTI” DI TULLIO PERICOLI A TORINO DALL’11 APRILE

I lavori di Tullio Pericoli sono riconoscibili al primo colpo. E questa è una bella garanzia. La calligrafia del suo tratto personalissimo, ironica ma non caricaturale, acuta e profonda anche se immediata e per nulla sofisticata, ha il pregio di entrare subito nel cuore dei personaggi che rappresenta.

Con estrema sensibilità sa cogliere dai tratti del viso, da un bagliore dello sguardo, dal taglio delle labbra quello che sta dietro o dentro: ambiguità, determinazione, volitività, fantasia, ecc. Allora, tocca alla nostra mente farne il calco per vedere se si adatta al ricordo che abbiamo di tali personaggi attraverso le loro opere. E, ogni volta, l’esercizio riesce perfettamente. Il che per chi le osserva (lettore e appassionato di pittura) è un piacere in più. La “ruvidezza genuina” di Beppe Fenoglio, ad esempio, emerge in modo prepotente. Come se ci mettessimo a rileggere certe sue pagine del “Partigiano Johnny”.

Oscar Wilde
Oscar Wilde
Samule Beckett
Samule Beckett

E spesso, in questa operazione di mimesi completa, anche stilisticamente la mano di Pericoli sembra conformarsi al carattere del personaggio che ritrae, più spigolosa o più vaporosa, fino a farsi delicata e ambigua, come per esempio nella realizzazione del ritratto di Oscar Wilde. Insomma, una mostra da vedere e gustare per chi ama libri e quadri dello stesso amore.

Allo Spazio Don Chisciotte della Fondazione Bottari Lattes (via della Rocca 37- Torino) da venerdì 11 aprile a sabato 14 giugno 2014 Tullio Pericoli esporrà nella mostra “Ritratti” i suoi più recenti lavori, tra i quali, Samuel Beckett, Beppe Fenoglio, Primo Levi, Franz Kafka e Italo Calvino, una ventina di acquerelli e olii, realizzati dal 2007 a oggi. L’inaugurazione sarà giovedì 10 aprile alle ore 18 (orari della mostra a partire dall’11 aprile: martedì- sabato ore 10.30-12.30 e 15.30-19.30). Info al pubblico: segreteria@spaziodonchisciotte.it – 011.19771755 – www.fondazionebottarilattes.it

Ugo Perugini

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *