A UN MESE DALLA NOMINA

Il mese scorso, il 22 febbraio nella Basilica di San Pietro, Papa Francesco ha creato diciannove nuovi Cardinali, tra questi anche Monsignor Loris Capovilla già segretario particolare di Papa Giovanni XXIII, però assente durante il Concistoro proprio per la sua veneranda età.

La nomina cardinalizia del novant’ottenne Monsignor Loris Capovilla, si è svolta sabato 1 marzo scorso a Sotto il Monte nella Chiesa Parrocchiale San Giovanni Battista.

Il Cardinale Angelo Sodano, già Segretario di Stato e Decano del Collegio Cardinalizio, ha consegnato a Monsignor Loris Capovilla la berretta cardinalizia, l’anello e la pergamena con la nomina firmata da Papa Francesco con il titolo di Cardinale di Santa Maria in Trastevere.

Alla solenne cerimonia della nomina cardinalizia di Loris Capovilla erano presenti moltissimi fedeli di Sotto il Monte e molti provenienti dalle località, dove monsignor Capovilla ha svolto la Sua missione pastorale, c’erano delegazioni di fedeli e rappresentanti civili provenienti dalle Diocesi di Loreto e di Chieti. Erano presenti numerosi familiari di Capovilla provenienti dalla provincia di Padova, in particolare da Pontelongo, il paese nativo di Loris Francesco Capovilla.

Alla cerimonia e celebrazione della santa Messa erano presenti molti sacerdoti, diversi Vescovi della Diocesi lombarda e di altre Diocesi, tra cui anche il Vescovo di Chieti Sua Eccellenza Bruno Forte che ha concelebrato la Santa Messa insieme al Cardinale Angelo Sodano e al Vescovo di Bergamo Monsignor  Francesco Beschi. Il Vescovo di Bergamo Monsignor Beschi, nel suo saluto ha riferito: “Ci stringiamo attorno al neo cardinale con riconoscenza e gratitudine; l’abbondanza dei suoi anni coincide con l’abbondanza della grazia”.

Il Cardinale Angelo Sodano, in omaggio al neo cardinale, ha detto: “Oggi celebriamo la continuità della Chiesa e la sua unità attorno al successore di Pietro, una chiesa che ha sempre bisogno di purificarsi ma che va sempre amata”.

Come noto il neo cardinale Loris Capovilla vive da molti anni a Sotto il Monte nella Casa appartenuta a Papa Giovanni XXIII, casa – museo di Cà Maitino, che è sotto la guida della Congregazione delle Suore delle Poverelle di Bergamo.

Hanno partecipato alla commovente cerimonia diversi rappresentanti istituzionali tra cui il sindaco di Sotto il Monte, il dottor Eugenio Bolognini pronipote di papa Giovanni XXIII. In rappresentanza della Madre Generale della Congregazione delle Suore delle Poverelle, assente poiché in visita nelle missioni della Congregazione, era rappresentata dalla Consigliera della Madre Generale Suor Silviangela Vezzoli insieme alla precedente superiore di casa Cà Maitino Suor Piergiovanna  Ghezzi, le diverse suore della comunità di Cà Maitino accompagnate dall’attuale superiore suor Marilisa Zanarella.

Il neo cardinale Loris Capovilla, dopo la nomina, nel suo saluto ha menzionato molte volte Papa Giovanni XXIII e con molta commozione ha ringraziato tutti.

Antonio Barbalinardo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *