Finalmente restaurata la fontana del Verziere

La fontana del Verziere, la prima apparsa nella nostra città, è finalmente rinata grazie ad un accurato restauro. Sembra appena realizzata poiché gli incresciosi depositi di calcare, gli ingiallimenti e le numerose incrostazioni, che i milanesi aspramente criticavano passando per piazza Fontana, si sono completamente dissolti e rappresentano ormai solo un lontano ricordo. Insomma, la patina del tempo è stata definitivamente sconfitta.

Un pennacchio d’acqua si riversa ora con maggiore energia nelle sottostanti vasche, scolpite in elegante granito rosa di Baveno e sorrette da due prosperose figure di sirene, ora bianchissime, realizzate in marmo di Carrara dallo scultore di ispirazione neoclassica Giuseppe Franchi. Vale la pena di ricordare che, dopo l’avvenuto trasferimento del mercato ortofrutticolo cittadino nel 1776, (la vera ”pancia” di Milano, come lo chiamavano i meneghini, sottolineando il suo frenetico andirivieni di persone), il plenipotenziario austriaco Karl Joseph von Firmian incaricò l’architetto umbro Giuseppe Piermarini di risistemare opportunamente la piazza unitamente al rinnovamento degli edifici adiacenti, collocando un’elegante fontana al centro di questa area. L’architetto, dapprima, tentennò nell’accettare l’incarico, ma poi il plenipotenziario lo convinse. Si narra che il Piermarini, subito dopo l’inaugurazione della fontana avvenuta nel 1782, rimase stupito ancora una volta  per quanto realizzato dallo scultore Giuseppe Franchi ed ebbe per lui parole di sincero elogio.

 

Carlo Radollovich

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *