NUOVO PROGETTO ABITARE A QUARTO OGGIARO

“Non c’è housing popolare – afferma l’assessore alla Casa e Demanio Daniela Benellisenza un serio progetto di accompagnamento all’abitare che supporti gli inquilini con attività di informazione, orientamento e ascolto. A maggior ragione nelle case appena costruite o riqualificate, dove è ancora più importante sostenere gli abitanti in un percorso di serena convivenza e rispetto delle regole.”

Vista l’esperienza positiva dei Contratti di quartiere nelle zone Gratosoglio, Mazzini, Molise Calvairate, Ponte Lambro e San Siro, il Comune di Milano ha deciso di stanziare 270 mila euro per far partire il progetto di altri sei grandi presidi posti in altri quartieri della citta, dove il disagio è spesso sentito come a Quarto Oggiaro, Ovada, Senigallia, Feltrinelli, Lorenteggio, e Padova. I progetti dovranno creare un’interlocuzione diretta con il contesto locale intercettando i bisogni e le richieste dei residenti; favorire la costruzione della rete locale per realizzare una maggiore coesione sociale e accrescere le opportunità di inclusione; rafforzare e consolidare le relazioni con i soggetti del territorio, pubblici e privati, e le istituzioni; stimolare e facilitare la formazione di gruppi, capaci di attrarre e creare nuove socialità; realizzare attività di promozione del territorio e sviluppare iniziative nei quartieri.

Monica Chiesa

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *