‘NO AL SILENZIO! BASTA VIOLENZE SULLE DONNE!’

Il titolo è quello di una manifestazione in corso nelle biblioteche civiche di Milano per parlare in modo inconsueto di questo diffuso dramma sociale

Il tema della violenza contro le donne è, purtroppo, di angosciante attualità. Non passa quasi giorno senza che le cronache ne parlino, raccontando di brutalità fisiche e angherie d’ogni tipo. E chissà quanti crimini odiosi restano sconosciuti, nascosti fra le pareti domestiche, soffocati dalle intimidazioni, dalla paura, da sconcertanti situazioni familiari. Ma oggi, dopo tanta omertà e troppi silenzi, qualcosa sembra cambiare. Il fenomeno, almeno, non è più ignorato. Se ne parla anche nelle biblioteche del Comune di Milano, che fino al 26 ottobre presentano le tavole dell’autore satirico Furio Sandrini, alias Corvo Rosso, e letture, spettacoli, incontri sull’argomento. Durante tutto il periodo della manifestazione verrà distribuito gratuitamente un minimagazine con illustrazioni tratte dalla mostra.

Questa importante iniziativa nasce dalla collaborazione del Comune di Milano con l’editore OSA Books & Media, varie associazioni del territorio milanese, case editrici e librai. Obiettivo della campagna, oltre a quello di informare e sensibilizzare la cittadinanza, è presentare i servizi operativi a Milano per contrastare la violenza sulle donne. Diverse associazioni territoriali raccontano al pubblico le loro esperienze e le azioni attraverso le quali aiutano concretamente le vittime: ascolto, sostegno psicologico, assistenza legale, ospitalità in case protette.

I dati statistici parlano da soli. Nel nostro Paese viene assassinata una donna ogni due giorni: un “femminicidio” impressionante. Le biblioteche mettono a disposizione angoli informativi, presentano libri, bibliografie, materiali utili a comprendere ciò che sta avvenendo.

Corvo Rosso ha usato incisivamente il pennarello. L’estroso satirist ha già collaborato nel 2010 con le biblioteche comunali, che hanno ospitato la sua mostra “Se leggere non è il tuo forte fanne il tuo debole”, rassegna di icastiche illustrazioni dedicate alla lettura. Ma questa volta il tema era più arduo. Non è stato difficile trovare la misura giusta per affrontarlo con le vignette? Lo chiediamo all’autore, un artista dall’acuminata fantasia che in questo caso trafigge gli “aguzzini” delle donne con lo stiletto della satira.

“Il linguaggio satirico”, dice Corvo Rosso, “tocca tutti, è trasversale, obbliga al sorriso e non ha bisogno di essere interpretato. Certo, deve essere utilizzato accortamente, secondo le occasioni. Si tratta di una forma espressiva essenziale contro il potere, soprattutto quando viene esercitato nei confronti dei più deboli, che faticano a difendersi, come le donne maltrattate. Con le mie tavole intendo trasmettere un messaggio globale permanente, che vada oltre quello passeggero delle cronache, dominate dalla necessità di far notizia, spesso con particolari pruriginosi. Per la prima volta un’intera città coinvolge tutto il territori – associazioni, biblioteche, università, ospedali e ben trentatré librerie su un argomento assolutamente prioritario. In seguito la mostra proseguirà a Venezia, Firenze, Genova, Catania.”

La manifestazione si chiuderà domenica 27 ottobre alla Palazzina Liberty, in largo Marinai d’Italia, dalle 18 in poi, con un reading tragicomico dell’attrice Donatella Mei, musica dal vivo, improvvisazioni varie e letture di poesie. La partecipazione è gratuita.

Fabrizio Ternelli

One thought on “‘NO AL SILENZIO! BASTA VIOLENZE SULLE DONNE!’

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *